Zucca Long Pie

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La zucca “long pie”, una varietà di Cucurbita pepo, assomiglia più a uno zucchino arancione sovradimensionato che a una zucca “normale”. Si dice che sia arrivata a Nantucket intorno al 1830 dall’isola di São Jorge, nelle Azzorre, a bordo di una baleniera. Inizialmente, era nota semplicemente come zucca di Nantucket. Era molto adatta al clima marino della costa del New England e, nel corso degli anni, si è spostata a nord fino al Maine. Era così diffusa nella contea di Androscoggin nel Maine che intorno al 1930, a quanto pare, chi cresceva nelle fattorie locali non vedeva mai una zucca tonda finché non usciva dalla regione. La forma cilindrica rende queste zucche molto semplici da accatastare e, solitamente, erano impilate come ciocchi di legno.

La zucca long pie ha buccia liscia con leggere nervature. In campo, è di colore verde scuro con un’area arancione nel punto in cui tocca il suolo. Con la maturazione, l’intero frutto diventa arancione. È una varietà che si riproduce per impollinazione libera, ha foglie e steli vigorosi e ci mette 100 giorni per raggiungere la piena maturità. Cresce bene su terreni ricchi e ben drenati e ha una buona resistenza a bulino della vite e Anasa tristis. Può essere fatta nascere in serra e poi trapiantata in campo, oppure i semi possono essere seminati direttamente in campo una volta passato il rischio di gelate tardive. In questo caso, è meglio piantare insieme 4-5 semi in un unico cumulo di terra e poi diradare le piantine lasciando solo le tre più sane. Le zucche raggiungono di solito un peso di 2-3,5 kg, ma possono essere anche più grandi. Possono essere lasciate sulla vite fino ad autunno inoltrato poiché tollerano una o due leggere gelate. In effetti, l’esposizione al gelo ne migliora il sapore. Lasciare che le foglie appassiscano e si stacchino agevola inoltre il raccolto. Una volta raccolte, le zucche vanno conservate al fresco per assicurare che consistenza e aroma si sviluppino al meglio. La polpa è carnosa e di grana fine, senza alcun filamento. Questa caratteristica, oltre al sapore intenso e dolce, la rendono perfetta per preparare torte.

Negli anni ‘80 la varietà era quasi stata dimenticata, insieme ad altre zucche dolci, sostituite dalle varietà adatte a realizzare le Jack-o’-lantern e non destinate al consumo. All’inizio degli anni 2000, nel Maine è iniziato un lavoro per riportare in auge la zucca long pie, ma le intense precipitazioni dell’estate 2009 hanno distrutto buona parte delle colture. Nel 2010 Renewing America’s Food Traditions e Chefs Collaborative ha coinvolto 94 chef per la promozione degli ortaggi antichi del New England, tra cui la zucca long pie. Oggi diverse aziende di sementi nel nord-ovest degli Stati Uniti offrono questa varietà. È un ortaggio che ci ricorda i tempi in cui le zucche erano coltivate per il loro sapore e non solo come oggetti ornamentali, e in cui contadini e orticoltori le usavano come ingrediente importante e versatile durante i mesi invernali.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneStati Uniti
Regione

Maine

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Mimi Edelman & Jay Lippin