Ribes White Imperial

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Pianta selvatica diffusa in Canada e negli Stati Uniti nord-orientali, il ribes era raccolto dai nativi americani e dai primi coloni. Esistono documenti di ricette del XVIII secolo di pasticcio di cervo con gelatina di ribes e i popoli indigeni preparavano torte di faggina e ribes, preparate con farina di mais e sciroppo d’acero. I nativi americani apprezzavano le proprietà sia medicinali che coloranti del frutto: usavano il ribes per curare morsi di serpente, disturbi alle vie urinarie e aborti, oltre che per favorire la coagulazione del sangue e alleviare i dolori mestruali. Nell’ambito della medicina moderna, il succo di ribes è ritenuto utile per ripulire il corpo, purificare il sangue e contrastare problemi renali e del sistema nervoso.

Le navi commerciali portarono le varietà di ribes coltivate negli Stati Uniti nel XVII e XVIII secolo. La Prince Nurseries di Long Island, New York fu il primo vivaio a mettere in vendita il ribes nel 1770. Nel 1882 fu creata la New York Agricultural Experiment Station a Geneva, NY, che attuò un programma di selezione del ribes.

Il Ribes è un genere molto variegato, che comprende oltre 100 diverse varietà che si differenziano per dimensione e forma della pianta, sapore, forma, consistenza, colore del frutto e produttività. Circa 50 di tali varietà sono note come uva spina, le altre assumono nomi diversi.

Le varietà rosse e bianche hanno sapore vivace e rinfrescante e sono spesso usate fresche, ad esempio nella preparazione di salse.
Le varietà scure possono essere un po’ più intense, agrodolci, aromatiche e resinose e sono spesso trasformate, ad esempio per produrre succhi e gelatine. Anche se un po’ aspre, sono molto piacevoli consumate fresche.

La White Imperial è la migliore varietà di ribes, in termini qualitativi. Il sapore dei frutti è ricco, quasi dolce, e la consistenza è morbida e succosa. Un ottimo frutto da dessert. La sua storia è legata a S. D.Willard.

All’inizio del XX secolo, i ribes neri e rossi erano diffusamente coltivati negli Stati Uniti e in Canada. Il destino di questi frutti, tuttavia, andò deteriorandosi quando il fungo responsabile della Ruggine vescicolosa del pino strobo (Cronatium ribicola) fu importato nel Nuovo Mondo con piantine di pino infestate.
Nel 1911, la malattia era stata segnalata nella maggior parte del nord-est. Negli anni ’20 il governo federale passò una legge di quarantena che impediva l’importazione e la coltivazione delle piante di ribes. Il programma continuò a essere attuato fino agli anni ’40, finché la quarantena federale fu annullata nel 1966, lasciando alla responsabilità dei singoli stati la descrizione di mantenere o eliminare le restrizioni sui ribes.

A New York, Greg Quinn della Walnut Grove Farm nella Hudson Valley ha promosso il recupero della produzione di ribes. Ha condotto uno studio di fattibilità sul riavvio della produzione nella regione e ne ha utilizzato le conclusioni positive per convincere diversi senatori ad appoggiare una proposta di legge per ribaltare l’attuale divieto di coltivazione attuato nello stato. Quinn ha creato una società di gestione per aiutare i proprietari terrieri che desiderano coltivare le proprie terre con piante di ribes e fornisce talee a fattorie e orticoltori.
Molte altre aziende frutticole sono state recentemente create nella Hudson Valley, aumentando prevalentemente la produzione di uva e vino. Nel 2015, i vini e liquori di ribes e il cassis (ottenuto prevalentemente da ribes neri) si erano già velocemente affermati come specialità della Hudson Valley.
Destinato al successo e ricco di opportunità, il ribes è un simbolo di un vivace futuro orticolo per la regione di New York.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneStati Uniti
Regione

Maine

Northeastern US

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati