Pollo nero Hyunin

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Pollo nero Hyunin

Il pollo indigeno nero Hyunin è la ricreazione di una varietà indigena coreana, una delle circa 20 varietà di pollame indigeno coreano dal piumaggio di varia colorazione che si trovano documentate nel Bon-cho-gang-mok, un trattato medico redatto all’epoca della dinastia Ming. Molte informazioni sui pollami indigeni della Corea sono andate perdute all’epoca della colonizzazione giapponese, ma oggi 15 delle 20 varietà di pollame indigeno a noi note (tra cui popolazioni dal piumaggio rosso, marrone, nocciola, nero e bianco) sono state ricreate. Il progetto che ha messo capo alla ricreazione di varietà indigene coreane è stato condotto a partire dal 1983 in cooperazione con la Commissione coreana per la tutela dei pollami indigeni e l’Istituto nazionale di scienze zootecniche. Il pollo indigeno nero Hyunin, tra le altre cose, è stato catalogato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura.   Il pollo indigeno nero Hyunin viene allevato soprattutto in vista della vendita diretta delle sue uova naturali (fertili), ma in certi casi l’animale è venduto vivo come razza pregiata. Rispetto alle varietà perfezionate che iniziano a deporre uova a 3 mesi, la razza indigena raggiunge la maturità e quindi inizia a deporre uova solo dopo 4-5 mesi. Le uova deposte tra i mesi di marzo e giugno, inoltre, sono di solito 100-150 al massimo. Anticamente era allevato in tutta la Corea, ma oggi l’allevamento del pollo nero indigeno e di altre popolazioni indigene si concentra nelle zone di Hyangyang-ri, Paju-eup, Paju-si e Gyeonggi-do. Il futuro di questa varietà indigena è tuttavia incerto, data l’età media elevata degli allevatori e la scarsa propensione dei più giovani a riprendere le loro attività, e quindi a incrementare la popolazione di questo pollo indigeno ricreato.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCorea del Sud
Regione

Gyeonggi-do

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento