Pollo Darag

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il pollo darag è originario delle isole filippine di Panay, Guimaras e Negros. Il suo antenato selvatico è il gallo rosso della giungla (Gallus gallus), capillarmente diffuso in tutto il Sud-est asiatico. Tra le specie simili ancora in esistenza si possono ricordare il gallo della giungla di Ceylon (Gallus layette), il gallo della giungla nero o verde (Gallus varius) e il gallo della giungla nero (Gallus sonnerati). Il darag dei nostri tempi (o in ogni caso la femmina) presenta un colore bruno-giallastro. Il maschio, che prende spesso il nome di alimbuyog, è rosso e nero. Una femmina adulta pesa in media un chilogrammo, mentre il maschio può arrivare a 1,3 chilogrammi.

A mano a mano che il giro d’affari legato alla commercializzazione degli animali si espande, le popolazioni indigene vengono progressivamente migliorate (per ibridazione con specie di importazione) per adattarle alla produzione di massa e soddisfare il fabbisogno alimentare della popolazione. Si è constatato che la biodiversità nell’ambito delle specie avicole indigene è in declino a causa delle pratiche di ibridazione e del progressivo rimpiazzo delle varietà tradizionali. Un altro fattore di rischio è dato dall’elevata domanda di carne che fa capo alle catene di fast-food. L’inasal di pollo, una ricetta tipica filippina, esige per tradizione l’uso di specie avicole indigene, eppure sempre più spesso il piatto viene preparato con pollastri di 21 giorni allevati su scala industriale. Il pollo darag rischia oggi di scomparire per sempre.

Con la cottura la carne del darag sprigiona un gusto facilmente riconoscibile, e la consistenza delle sue carni è ritenuta preferibile a quella delle controparti commerciali per la minore presenza di grasso. È un animale più scarno, ma più gustoso. Ricerche e studi scientifici hanno mostrato inoltre che la carne del darag è più povera di lipidi ma estremamente ricca di potassio e proteine. Anche il tasso di acidi grassi insaturi risulta superiore. Secondo il costume locale, alle madri che allattano vengono spesso proposti piatti a base di darag, considerati particolarmente nutrienti.

La carne del pollo darag trova impiego nella preparazione del tinola (una zuppa di pollo con foglie di peperoncino piccante e papaya verde), dell’inasal (pollo grigliato secondo una tradizione locale), del litson manok (pollo arrosto) e del tinu-om na manok (pollo indigeno insaporito con pomodori, cipolle ed erba cipollina e cotto al vapore in un involucro di foglie di banano).

Torna all'archivio >

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento

Segnalato da:Ramon Uy Jr