Pera di Ronda

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La pera di Ronda ha forma globulare-conica o conica, colore verde mate (un’erba utilizzata per preparare infusi), con lenticelle bianche. La zona d’inserimento del peduncolo è poco accentuata. Inoltre si caratterizza per il sapore e l’aroma, che si mantengono inalterati nel tempo per un lungo periodo dopo che la pera è stata tagliata, e per la sua capacità di resistenza all’avvizzimento rispetto ad altre varietà commerciali. Normalmente è innestata su franco, ossia il fusto che è cresciuto spontaneamente a partire dai semi. L’innesto viene realizzato in estate (luglio-agosto), evitando i giorni con temperature particolarmente elevate. Generalmente la raccolta viene effettuata ogni due anni, infatti un anno la produzione è buona, mentre il seguente (l’anno di scarica) produce pochi frutti e di piccola dimensione. La pera di Ronda, fino agli anni ’70, era commercializzata su tutto il territorio nazionale. Però. come altre specie fruttifere della zona, la sua produzione, negli ultimi anni, è diminuita. Le cause sono da ricercare sia nei problemi generali che affliggono il mondo agricolo, sia in una serie di problemi fitosanitari, che hanno spinto i produttori a scegliere specie più resistenti. Tuttavia esistono, ancora oggi, alcuni produttori di pera di Ronda, che raccolgono un prodotto di alta qualità. Il principale problema sanitario della pianta è il cosiddetto barillo, un’infermità da fungo (Venturia Inaequalis) che colpisce e distrugge le piante anche nelle zone tradizionali di produzione come i Llanos del la Cruz e i Molinos. Per combattere il barillo vengono utilizzati fungicidi a base di rame mentre per il controllo di alcuni parassiti, tra cui la Carpocapsa, si utilizzano fitosanitari. L’area tradizionale di produzione comprende gli orti del Guadalcobacin, affluente del fiume Guadiamo, conosciuti anche come “gli orti di Ronda”, Arriate e, in misura minore, la Valle del Genal. La Valle del Guadiamo è una zona tradizionale per la produzione di pere, specialmente nei grandi orti della Cañada del Real Tesoro e della Estacion de Cortes de la Frontiera.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSpagna
Regione

Andalucia

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati