Origano selvatico del deserto

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

L’origano del deserto cresce selvatico nei deserti di Sonora e Chihuahua del Nordamerica, dove si usa tradizionalmente in cucina come erba aromatica per condire il pesce e le carni, oltre che come erba medicinale, come antinfiammatorio e rimedio contro le vertigini. Attualmente viene considerato una delle fonti più ricche di antiossidanti presenti nel regno vegetale. In quanto nativo del deserto, l’Origano del deserto è estremamente resistente alla siccità, eppure, nonostante la sua tolleranza così elevata, le forti siccità degli ultimi anni e le questioni di accesso ai terreni ne hanno limitato la disponibilità commerciale. Per fortuna, il sapore dolce e aromatico dell’Origano del deserto è preservato per il mercato dagli indiani Seri, che raccolgono a mano questa erba selvatica come parte della loro tradizione di cacciatori e raccoglitori. Durante la raccolta, i Seri si muovono con cautela tra la boscaglia desertica per non danneggiare le piante, e invece di rompere i rami, raccolgono le foglie delicatamente con le dita assicurando la capacità della pianta a riprodurre altre foglie. In pratica, il sistema di raccolta è un processo di potatura, che rende l’Origano del deserto un raccolto davvero sostenibile.

Torna all'archivio >

Altre informazioni

Categorie

Spezie, erbe selvatiche e condimenti