Omuramba

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

L’omuramba è una bevanda alcolica fermentata tipica della regione del Kigezi, nell’Uganda sud-occidentale. È più diffusa nelle fredde montagne del distretto di Kibale, sempre in Uganda sud-occidentale. L’ingrediente principale di questa bevanda molto apprezzata è il sorgo, in particolare la varietà marrone chiamata omugusha.

L’omuramba si prepara in quasi tutte le famiglie in preparazione per i mesi freddi di giugno e luglio.
Per ottenerla, il sorgo marrone viene raccolto ed essiccato, ripulito di eventuale pula e mescolato con cenere di legno, che si ritiene controlli il sapore finale della bevanda e il pH su cui si basa l’intero processo di preparazione. Il sorgo con la cenere viene quindi lasciato in acqua pulita per 24 ore e conservato in una stanza buia, dove diventa nero e i semi iniziano a germogliare producendo ciò che localmente è chiamato mamera. La mamera viene quindi portata fuori e lasciata a essiccare al sole, poi mescolata e spulata in uno speciale cesto intrecciato chiamato entaara; vengono così rimosse le radici e le ceneri secche rimaste. Una volta pulita, la mamera viene posta su una pietra speciale chiamata rubengo e macinata per ottenere una polvere. Questa polvere viene mescolata con acqua tiepida e tenuta coperta per sette giorni in una stanza speciale a temperature piuttosto basse. La bevanda che si ottiene è l’omuranda, che il popolo Bakiga dell’Uganda sud-occidentale crede dia energia e rinforzi il sistema immunitario.

È servita ad ogni evento e riunione della comunità, consumata dagli anziani, soprattutto gli uomini. Si trova anche in tutti i luoghi della comunità dove si beve, nei bar locali ed è servita spesso durante la stagione di preparazione dei terreni e di coltivazione.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneUganda
Regione

Kabale

Altre informazioni

Categorie

Bevande distillate e fermentate

Segnalato da:Edward Mukiibi