Muday

Torna all'archivio >

Il muday è una bevanda tradizionale della comunità mapuche solitamente preparata e consumata in occasioni di cerimonie religiose. E’ una bevanda alcolica, ottenuta dalla fermentazione di cereali soprattutto grano e quinoa, a volte anche il mais.
Ha un colore giallo-bianco e un aspetto torbido.

La ricetta si tramanda di generazione in generazione tramite la cultura orale dei mapuche; per questa ragione la trasmissione anche alle generazioni future delle conoscenze legate alla preparazione del muday è incerta. E’ inoltre sempre più difficile trovare la bevanda fatta con la quinoa, perché la coltivazione di questo cereale nativo è stata ridotta e sostituita da altri più adatti all’agricoltura intensiva.

Per preparare il muday, si lavano prima i cereali, quinoa o grano. Il grano deve essere lasciato ad ammorbidire nell’acqua per qualche tempo. Nei tempi più antichi le donne lo masticavano prima di macinarlo a pietra. Successivamente lo si impasta con un po’ d’acqua e lo si lascia in un recipiente per intiepidirlo. Lo si lascia quindi a fermentare con più acqua per qualche giorno.

La bevanda tradizionalmente viene preparata dalle donne per essere consumata e offerta come dono agli spiriti con i quali si entra in contatto durante il rito mapuche chiamato guillatún.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCile
Regione

Bío-Bío

La Araucanía

Los Lagos

Altre informazioni

Categorie

Bevande distillate e fermentate

Comunità indigena:Mapuche
Segnalato da:Delma Barra Ancamil, Berta Alicia Triviño Jaramillo