Mais capia rosato

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Capia rosado

La varietà di mais capia rosato è caratterizzata da una pianta robusta, con foglie larghe e una lunga stagione di crescita. Le pannocchie sono spesse, di forma ovale, con da 12 a 14 file di grani lunghi e abbastanza larghi di colore bianco rosato. Il mais capia nasce nelle province di Jujuy e Salta, nel nord-ovest dell’Argentina, dove è tutt’oggi coltivato da popolazioni di origine pre-ispanica che lo usano sia sotto forma di chicchi interi sia come farina per la preparazione dei loro cibi tradizionali. Primo fra tutti il mote, ottenuto facendo bollire nell’acqua i chicchi interi per diverse ore, che diventa la base per altri piatti di preparazione più complicata come stufati (picante o guiso), tamales, torta di capia e tijinchas. La sua farina è invece utilizzata per preparare i capias, tipici biscotti di mais che caratterizzano la tradizione dolciaria locale.Il mais capia è coltivato nelle sue regioni d’origine, le cui caratteristiche ambientali permettono alle piante di crescere senza essere attaccate da malattie fungine o parassiti, che invece colpiscono zone dal clima più caldo e umido. Questo mais non si trova sul mercato: è infatti usato come seme di scambio per essere seminato dalle popolazioni che ancora mantengono l’uso dei suoi chicchi e della sua farina.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneArgentina
Regione

Jujuy

Salta

Altre informazioni

Categorie

Cereali e farine

Comunità indigena:Aymara, Quechua