Il pesce lupo dell’Atlantico

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il pesce lupo dell’Atlantico è conosciuto anche come lupo di mare, pesce gatto atlantico, pesce gatto oceanico, pesce diavolo e anguilla lupo, tutti nomi che riflettono le caratteristiche di questa specie unica.
L’esemplare più grande misurato è di un metro e mezzo di lunghezza e quasi 18 chili. Ha un corpo lungo e ondulato, di colore variabile tra il marrone-violaceo, il verde oliva opaco e il grigio-bluastro.
La caratteristica più distintiva del pesce lupo è l’ampia struttura della bocca, con zanne canine che sporgono anche quando è chiusa. I sei robusti denti conici con tre file di denti schiaccianti divorano granchi, lumache, vongole, capesante, aragoste, buccini e invertebrati duri o spinosi. Non mangiano altri pesci.
Lungo la costa del New England, le popolazioni più dense abitano le acque fredde e rocciose del Golfo del Maine sud-occidentale. Raramente si vedono a sud di Cape Cod. Nel Maine sopravvivono a 110 m di profondità e la temperatura varia da 0 a 11,1 gradi. Hanno una resilienza naturale e preferiscono temperature dell’acqua più basse.
È una specie solitaria e sedentaria finché non si lega in coppia per la riproduzione all’età di 5 o 6 anni. Le rocce, i terreni rotti e le piccole grotte sottomarine forniscono riparo e spazi per la nidificazione. Le coppie si formano in primavera/estate e depongono le uova in settembre/ottobre.
Il modo in cui il pesce lupo atlantico feconda le uova lo distingue da molti altri pesci. Invece di depositare le uova in mare aperto per farle fecondare dal pesce maschio, la femmina le feconda internamente e il pesce lupo maschio rimane nel nido e protegge le uova per quattro mesi o finché la nidiata non è abbastanza forte da essere indipendente.
La vita di questa specie può durare fino a 20 anni.
La sua carne è gustosa, soda e soddisfacente, simile alla rana pescatrice e al merluzzo.
Utilizzando filetti o bistecche, preparateli fritti, alla griglia e al forno. La carne soda che mantiene la sua forma è un’ottima scelta per zuppe e stufati. La preparazione in carta pergamena è un ottimo modo per ovoidalizzare il pesce e catturare il suo sapore delicato con gli aromi.
Il pesce lupo dell’Atlantico abita sia la costa occidentale che quella orientale dell’Atlantico. Le popolazioni più dense si trovano a Georges Bank, nel Golfo del Maine e nel Great South Channel.
Secondo i dati scientifici, la popolazione della specie è diminuita drasticamente a causa della pesca eccessiva e delle catture accessorie. Gli sbarchi sono diminuiti dal 1950 al 1977, per poi registrare un calo costante fino alla sospensione della pesca nel 2010.
Questo declino ha spinto il New England Fishery Management Council a istituire un divieto totale. La NOAA Fisheries, nella sua valutazione operativa del 2017, ha riconosciuto la crisi della pesca eccessiva e della distruzione dell’habitat. Questa specie è attualmente inserita nell’elenco delle specie a rischio ai sensi della legge sulle specie minacciate di estinzione.
Non sono stati registrati sbarchi fino al 2016. Attualmente la pesca del pesce lupo dell’Atlantico è vietata sia a livello commerciale che ricreativo. Questa specie rimane in grave pericolo.
La minaccia principale continua con i regolamenti a causa delle moderne pratiche di pesca, come la pesca a strascico, enormi reti che vengono trascinate nell’oceano lungo il fondale marino disturbando tutto ciò che trovano sul loro cammino. Questa pratica indiscriminata ha toccato ogni centimetro di fondale marino e ha prodotto involontariamente catture accessorie.
La ricchezza biologica e la produttività dell’oceano del New England sono importanti da conservare.
Il pesce lupo dell’Atlantico si trova in una posizione precaria: si muove lentamente, vive sul fondo dell’oceano e nidifica fino a 9 mesi per allevare la sua nidiata.
Il suo aspetto feroce può essere trascurato, se si considera il grande beneficio di questa specie per i nostri fragili ecosistemi oceanici. Le loro prede sono i ricci di mare e i granchi verdi, che possono essere invasivi. Se non controllate, queste due specie potrebbero avere un impatto negativo diffuso nel Golfo del Maine e a sud fino al New Jersey, compromettendo l’equilibrio della vita marina.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneStati Uniti
Regione

Maine

Northeastern US

Altre informazioni

Categorie

Pesce, frutti di mare e derivati

Segnalato da:Mimi Edelman