Cioccolata ai sette grani

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Cioccolata ai sette grani

Tutti conoscono le origini del cacao ma oggi molta di questa preziosa coltivazione è utilizzata per la produzione di cioccolato industriale e altri cibi trasformati. Tuttavia in alcune aree della regione andina di Boyacà, al centro-nord della Colombia, permane la tradizione di creare una miscela artigianale di diversi grani per ottenere una bevanda al cioccolato. Il nome ‘cioccolata ai sette grani’ rappresenta il numero di ingredienti necessari per preparare questa base. Fave di cacao tostate, frumento, soia, orzo, piselli verdi, arachidi, e fagioli di Spagna vengono tutti macinati, mescolati insieme e insaporiti con chiodi di garofano e cannella. Nei mercati locali di Boyacà ci sono bancarelle dove a volte è possibile trovare questa miscela. L’origine della ricetta è sconosciuta, ma è da tempo utilizzata come base per la cioccolata fatta in casa. Questa miscela tradizionale di sette grani ha un grande valore nutritivo dovuto all’uso di legumi. Per prepararla si aggiungono latte e zucchero alla base, che si addensa durante la cottura grazie alla presenza dei grani. Prima dell’arrivo delle paste di cioccolata industriali questa miscela era una bevanda molto comune per la colazione. La cioccolata ai sette grani sta già scomparendo dalla tradizione culturale locale. I preparati industriali per la cioccolata sono tra i prodotti più venduti in Colombia, ad ogni livello socio economico. La promozione di questo prodotto artigianale, invece, potrebbe innestare una riscoperta di prodotti locali e artigianali. La promozione dei benefici nutritivi, ambientali e sociali del cacao artigianale potrebbe rendere la cioccolata ai sette grani più accettata e richiesta dai consumatori.Foto: Juan Camilo Quintero Merchan

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneColombia
Regione

Boyacá

Altre informazioni

Categorie

Cacao

Dolci