Blåhallon

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Salmbär

Il blåhallon, noto anche come salmbär nel dialetto dell’isola di Gotland, è la bacca di un arbusto della famiglia delle rosacee. Predilige i terreni calcarei dell’isola di Gotland, dove cresce un po’ ovunque, soprattutto sul ciglio delle strade. Un habitat ideale per una pianta poco competitiva, perché in quei punti la mano dell’uomo tende a intervenire per eliminare la concorrenza, consentendole di prosperare e produrre bacche. Queste ultime, di colore blu scuro, talvolta rugiadoso, sono piuttosto abbondanti, e la loro raccolta è un appuntamento annuale che impegna varie persone ogni agosto. Perfino gli svedesi di terraferma conoscono questa specie con il nome dialettale di “salmbär”, piuttosto che come “blåhallon”, la designazione della pianta in svedese standard. La cultura del salmbär è talmente radicata sull’isola di Gotland che chiunque conosca questa bacca la riconduce a colpo sicuro alla sua origine geografica.
Le bacche di salmbär sono uno degli alimenti tradizionali delle popolazioni stanziate in quelle zone, e ancora oggi costituiscono un prodotto di un certo rilievo economico, sia per quanto riguarda l’uso domestico che in termini commerciali.
Nulla impedisce, naturalmente, di consumare il frutto appena spiccato. Il gusto è acidulo, ma niente affatto sgradevole. La dimensione ideale del salmbär, però, sono le marmellate. Un cucchiaio di marmellata di salmbär non può mancare accanto a una porzione di saffranspannkaka, il tipico dessert dell’isola di Gotland. In tempi più recenti il salmbär ha trovato impiego anche nella produzione di una bevanda analcolica artigianale.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSvezia
Regione

Gotlands län

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Martin Regner