Bizare

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il bizare (Murraya koenigii) è anche chiamato frutto curry in inglese. Si tratta di un frutto rosso con semi simili alla punta dei fiammiferi. I semi sono ammollati in acqua per estrarne un succo dal colore scarlatto, utilizzato come spezia nella preparazione della carne. I frutti secchi possono essere conservati fino a 12 mesi. In Malawi i frutti sono raccolti una volta all’anno in estate, tra ottobre e novembre.   Secondo una leggenda Phoka, il bizare è una spezia naturale scoperta dagli indigeni. Fu scoperta all’inizio del diciottesimo secolo. Inizialmente la popolazione Phoka consumava carne arrostita, ma con il tempo cominciò a bollirla. Il bizare era utilizzato sia per insaporire la carne, sia per addensare il brodo in cui veniva bollita la carne. È possibile trovarlo nei mercati locali ed è anche raccolto per il consumo domestico. Oggi i cambiamenti estremi del clima che hanno portato ad un surriscaldamento eccessivo stanno danneggiando l’ecosistema di questa pianta. Inoltre, la mancata diffusione di saperi tra coloro che fanno uso di questa pianta fa sì che questo prodotto utilizzato localmente sia a rischio di estinzione. 

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMalawi
Regione

Central Region

Northern Region

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Spezie, erbe selvatiche e condimenti

Comunità indigena:Phoka