Zucca Flat White Boer

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La storia esatta di questa zucca è ignota; si sa che si tratta di una varietà tipica del Sudafrica, sviluppata dagli antenati dei coloni olandesi, e i racconti tramandati la fanno risalire a molte generazioni fa.

È una zucca molto piatta, leggermente nervata, con la buccia bianca e liscia e la polpa di color arancione intenso. È alta circa 10-15 cm e ha un diametro di 30-50 cm. Può raggiungere un peso di 12 kg. La forma appiattita consente di impilarle agevolmente per la conservazione, che può durare piuttosto a lungo. Un tempo era una delle zucche preferite in Sudafrica ed era diffusa sul mercato. La buccia resistente la protegge dal calore nei campi, così può essere lasciata ad asciugarsi completamente al sole una volta che le foglie si sono seccate.

La polpa arancione brillante è densa, delicata, dolce e aromatica, con un sapore pieno. Tiene bene la cottura, senza diventare acquosa come zucche di peggiore qualità. È molto versatile in cucina: può essere arrostita, schiacciata e usata per la preparazione di torte. Le zucche sono un alimento comune in molte culture del Sudafrica. Nelle popolazioni indigene, ad esempio quella degli Zulu, sono servite schiacciate come contorno insieme a mais macinato e bollito e verdure in foglia, che talvolta sono le foglie della zucca stesse, cucinate come spinaci.

Nelle culture occidentali, le zucche sono servite bollite, schiacciate e aromatizzate con la cannella, arrostite o usate per la preparazione di zuppe o torte.

Nel corso del tempo, tuttavia, questa zucca è stata sostituita da varietà dalla resa più alta e più commerciali, provenienti da altre parte del mondo, come la zucca blu australiana o la zucca violina, e molti ibridi, non necessariamente di sapore migliore e resistenza al clima della regione. Il numero di contadini che coltivano questa varietà è oggi in declino.
Inoltre, nel 2009 un ibrido F1 di questa zucca è stato immesso sul mercato e tra agricoltori dilettanti. La varietà tradizionale ad impollinazione aperta di questa zucca è sempre più difficile da trovare, generalmente coltivata solo da coltivatori specializzati di varietà autoctone, rimasti ormai in numero esiguo in Sudafrica. Ha però riacquistato valore nel mercato dei semi antichi americano.
Si tratta di una vera zucca autoctona e antica sudafricana, di una qualità in grado di competere con quella delle miglior zucche antiche del mondo.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSudafrica
Regione

KwaZulu-Natal

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Melissa de Billot