Yukina

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Yukina

Kabunotou

La Yukina è un ortaggio da foglia il cui consumo risale all’epoca del governatore di Yonezawa, Uesugi Yozan (1751-1822), che ne ha diffuso la coltivazione. Yozan portò a Yonezawa alcune varietà di verdure da Niigata e da queste è stata selezionata l’attuale Yukina. La Yukina appartiene alla specie Kabuna (Brassica rapa L.), che indica le rape (turnip) autoctone giapponesi. E’ una delle poche verdure che si coltivavano nel periodo del vecchio capodanno, perchè cresce nella neve, allungando il suo stelo e le foglie fuori dal manto nevoso. La ricetta tradizionalmente più diffusa era la “Fusube zuke”: la rapa era bollita e poi messa sotto sale. La Yukina ha un sapore piacevole e dolce, soprattutto se consumata cruda. Si può mangiare in insalata o nella zuppa di miso. Si può proporre anche come Ohitashi (bollita e raffreddata), saltata, come Nabemono (bollita con altri ingredienti). Si semina verso la fine agosto e si raccoglie alla fine di novembre. A questo punto viene coperta con carta di giornale, paglia e terriccio, in attesa della neve. Sotto la neve si crea il clima ideale per l’accrescimento dello stelo della pianta. Il prodotto finito viene raccolto da dicembre fino alla metà di febbraio. La maggior parte dei produttori è anziana (in media 60 anni di età) e i produttori stanno diminuendo notevolmente. Per questo si è deciso di riunire gli ultimi nel Consorzio della Yukina di Kaminagai, nella città di Yonezawa. Rispetto ad altri prodotti, la Yukina richiede una lunga coltivazione e pratiche colturali complesse, che impediscono una produzione di massa. Per recuperare la Yukina, oltre a sostenere la produzione, bisognerebbe anche promuovere alcuni suoi trasformati, come il “Fusubezuke” o tramandare le ricette locali.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneGiappone
Regione

Tohoku

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali