Vitigno cjanorie

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il cjanorie è un antico vitigno a bacca nera di origine friulana un tempo diffuso in molte zone della regione, ma soprattutto nell’Alto Friuli dove si usava per ombreggiare gli ingressi delle case. Il suo nome pare derivare da cjane, che in friulano significa “canna” oppure dall’aggettivo cjanor, ovvero canuto, che farebbe riferimento al colore chiaro delle foglie e del vino che si ottiene.

La vite del cjanorie ha un portamento semi-eretto che tende all’orizzontale; le foglie hanno dimensioni molto grandi e sono sottili prive di lobature. Il grappolo si presenta di dimensioni medie ed uniformi, hanno una forma sferica e i vinaccioli lunghi. La buccia è sottile con una colorazione blu scura uniforme. Le uve alla giusta maturazione presentano una buona quantità di zuccheri, acidità totale media e un contenuto aromatico basso.
Si tratta di una varietà molto fertile che esige delle lunghe potature e delle esposizioni al sole. Generalmente la vendemmia inizia a metà settembre e alcuni produttori lasciano le uve appassire sulle piante, ottenendo così una maggiore struttura e persistenza gustativa al vino. Si ottiene un vino che si caratterizza per un colore scarico, dal corpo leggero ed un gusto asciutto. È un vino fresco e molto particolare rispetto ai più famosi vini friulani. Si abbina bene a carni bianche e rosse leggere, ma anche fuori pasto.

In Friuli il cjanorie non è mai stato coltivato in maniera intensiva, inoltre non è nemmeno mai stato considerato interessante dal punto di vista commerciale. Per questi motivi la sua presenza si è ridotta sempre più nel tempo, tanto che fino ad una trentina di anni fa sembrava scomparso. Oggi è diffuso nei pressi di Gemona e nell’area di Pinzano al Tagliamento, dove alcune aziende producono delle quantità limitate di vino di cjanorie.

L’attività di ricerca necessaria a segnalare questo prodotto nel catalogo online dell’Arca del Gusto è stata finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale del Terzo Settore e della Responsabilità Sociale delle Imprese  – avviso n° 1/2018 “Slow Food in azione: le comunità protagoniste del cambiamento”, ai sensi dell’articolo 72 del codice del Terzo Settore, di cui al decreto legislativo n 117/2017

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneItalia
Regione

Friuli Venezia Giulia

Altre informazioni

Categorie

Vino e vitigni