Siquisapa

Torna all'archivio >

Con il nome siquisapa, che in lingua quechua significa “culo grande”, si indica una specie di formica gigante (Atta sexdens) appartenente alla famiglia delle Formicidae.
Questa formica gigante è diffusa in diverse aree della foresta amazzonica e nel Dipartimento peruviano di San Martin c’è un forte utilizzo gastronomico.
La formica siquisapa vive nel sottosuolo all’interno di formicai conosciuti con il nome di “lomada” che possono raggiungere fino a 10 metri di ampiezza e trovarsi a 6 metri di profondità.
All’interno del formicaio e tra le diverse formiche vige un’organizzazione di tipo gerarchica: gli esemplari si suddividono i compiti da svolgere in base alle loro caratteristiche e alla dimensione. Ad esempio, ci sono le formiche “huasho” che sono i maschi riproduttori, le formiche “curuhuinsi” che hanno il ruolo di scavatrici e cercatrici di cibo, le “guerreras” che difendono il formicaio e le “jardineras nodrizas” che lavorano all’interno del formicaio.
L’alimentazione delle formiche consiste in funghi che vengono coltivati dalle stesse in modo simbiotico all’interno del formicaio.
Una delle peculiarità delle formiche siquisapa è il rituale dell’accoppiamento, conosciuto con il nome di “chamuscada” (termine che rievoca la passione amorosa). Nel periodo compreso tra settembre e dicembre gli esemplari maschi escono dal formicaio e, a seguito dell’accoppiamento e dopo aver fecondato le femmine, muoiono. Gli esemplari femmina volano lontane dal vecchio formicaio, perdono le ali e nel punto in cui cadono iniziano a scavare un nuovo formicaio nel quale diventeranno le regine.
La cattura delle formiche da mangiare (quelle di sesso femminile) avviene durante il periodo delle piogge, nei mesi di ottobre e novembre; in questo periodo gli abitanti della regione di San Martin sono soliti organizzare la raccolta con dei rituali e delle danze. L’operazione di cattura delle formiche siquisapa è resa complicata dalle formiche “curuhuinsi” (quelle scavatrici) che pizzicando con le loro tenaglie tentano di proteggere gli esemplari femminili.
Stando ad alcuni studi sull’utilizzo alimentare degli insetti tra le popolazioni amazzoniche, le formiche possiedono un alto contenuto di proteine, fosforo e vitamine utili per le funzioni cerebrali e sessuali.
Il consumo di formiche Siquisapa è ancora abbastanza diffuso tra le comunità amazzoniche della regione di San Martin, ma la popolazione di queste formiche è in progressiva diminuzione a causa della deforestazione e del cambiamento climatico che sta riducendo gli habitat a disposizione di questa specie. Inoltre, la diminuzione di questi esemplari ha un’influenza negativa nell’ecosistema amazzonico in quanto questi insetti svolgono un importante ruolo nel mantenere la fertilità del suolo.
Le formiche siquisapa vengono consumate fritte oppure arrostite; inoltre si prepara una bevanda alcolica con anche delle proprietà medicinali facendo macerare le formiche nell’aguardiente della canna da zucchero.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazionePerù
Regione

San Martin

Area di produzione:Provincia di Rioja e provincia di Moyobamba

Altre informazioni

Categorie

Insetti

Segnalato da:Dauro Mattia Zocchi, Doña Elia Garcia Reategui