Rapa Målselvnepe

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Rapa Målselvnepe

La Målselvnepe è una varietà norvegese di rapa coltivata. Alcuni agricoltori esperti nella contea di Tromsø hanno selezionato i genotipi migliori e li hanno perfezionati fino ad ottenere quello che noi oggi chiamiamo Målselvnepe. La rapa Målselvnepe ha un sapore ottimo: più intenso e caratteristico rispetto alle altre varietà di rapa. Nel nord del paese è considerata un cibo di alta qualità: si consuma cruda oppure è ingrediente di diversi piatti caldi come stufati, minestre e fritture. Grazie alla buona consistenza e al gusto fresco è un cibo ideale in estate. Le analisi organolettiche realizzate nel 1957, nel 1970 e nel 1971 su sei campioni di questa varietà di rapa hanno dato risultati eccellenti. Le radici presentano una forma appiattita e il loro diametro varia dai 95 ai 110 mm. L’indice di forma (rapporto tra l’altezza e il diametro della radice) è di 0,65 circa. La rapa è di colore bianco con leggere sfumature gialle. Anche le radici presentano un colore tenue tendente al giallo. La percentuale di contenuto di materia secca delle radici, misurato su una singola varietà, è pari all’8,7% (leggermente superiore dei valori di altre varietà). La percentuale di zucchero è pari al 53,4%. Questo valore può variare secondo le condizioni climatiche esterne, che possono essere molto variabili al nord della Norvegia. La quantità di acido ascorbico misurato in 100 g è di 39 mg, valore che è piuttosto comune a tutte le varietà locali; può, però, variare da località a località e di anno in anno.

La Målselvnepe viene raccolta dopo soli due mesi dalla semina. La rapa è una pianta piuttosto resistente, ma richiede particolare attenzione e cura contro le malerbe e gli insetti infestanti. Anche la raccolta è un’operazione abbastanza impegnativa. Questa varietà si adatta bene alla prolungata esposizione alla luce e alle lunghe giornate estive ed è proprio grazie a questi fattori che germoglia così velocemente. La coltivazione della rapa ha una lunga tradizione in Norvegia. Era coltivata in tutto il paese e specialmente nella zona settentrionale, dove la disponibilità di frutta e verdura era alquanto limitata. Molte varietà sono nate e si sono sviluppate nel corso dei secoli grazie alla raccolta e conservazione dei semi, la selezione e la coltivazione in loco. Sfortunatamente molte di queste varietà sono andate perse. La Målselvnepe è una delle poche ancora in coltivazione.

La coltivazione della Målselvnepe risale al XIX secolo. Il germoplasma originario proveniva da semi importati nel nord della Norvegia dalla Russia, attraverso il mercato dei Pomor. La testimonianza più antica della sua coltivazione si trova nella contea di Tromsø, sull’isola di Kvaløya presso Tobias Taraldsen. Quest’ultimo comprò i semi prima del 1850 dal “mercante di semi” Cedorph Ebeltoft a Tromsø, il quale li aveva importati, appunto, dalla Russia. Nel 1865 l’agricoltore Ole Enok Olsen fu il primo a selezionare la varietà, nella municipalità di Målselv. A quel tempo, la rapa presentava delle sostanziali differenze nella forma e nel colore, ma Ol’Enok (così era soprannominato), selezionò solo le rape gialle, di forma circolare e con le basi delle foglie cave per permettere una successiva propagazione. Ed è così che la Målselvnepe fece la sua prima apparizione. Inizialmente questa varietà venne chiamata “Ol’Enok-turnip”, ma poi prese il nome della municipalità.

Foto: Ulrike Naumann

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneNorvegia
Regione

Troms

Area di produzione:Isola Kvaløya

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali