Raki di corniolo

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La minoranza Shala abita in una zona del distretto di Shkodra nei pressi del fiume Drin, nel nord dell’Albania.
Questa minoranza è stata registrata con questo nome che deriva dai termini albanesi shale e shalesine, termini con i quali si indicano i terreni aridi e infertili. Nel tardo Novecento si contavano appena 3000 appartenenti a questa comunità.
In questa zona viene prodotta una raki distillando il corniolo (Cornus mas); questo è conosciuto localmente con il nome di thana ed è un frutto di piccole dimensioni simile ad una ciliegie più oblunga. Il frutto del corniolo ha un colore rosso molto scuro ed un sapore molto acido.
Quando il frutto raggiunge la piena maturazione, cade al suolo e viene raccolto; solitamente la raccolta avviene nel periodo estivo e, una volta selezionati vengono riposti all’interno di barili a fermentare per circa un paio di mesi. Al termine della fermentazione vengono distillati e si ottiene così la raki.
La raki di corniolo, a differenza delle altre raki prodotte in Albania, non è una bevanda tutti i giorni, infatti è riservata alle grandi occasioni.
Infine, la raki di corniolo viene anche bevuta per trattare i reumatismi.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneAlbania
Regione

Shkodër

Altre informazioni

Categorie

Bevande distillate e fermentate

Comunità indigena:Shala
Segnalato da:Andrea Pieroni