Prugna precoce Bühler

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Bühler Frühzwetschge

La prugna precoce Bühler è una varietà rinomata per il suo gusto aromatico e il suo carattere versatile. Germogliata per caso da un seme, nel 1840 è stata rinvenuta in zona Kappelwindeck, nel comune di Bühl (Germania sudoccidentale). In un primo tempo le piante si sono diffuse nell’area di Mittelbaden, ma a partire dal 1890 il frutto è stato ridistribuito in molte regioni europee, affermandosi come la qualità ammiraglia della regione del Baden.

Facili da trasportare, i frutti sono di taglia media, con una buccia profumata di colore blu scuro. Il colore della polpa, molto succosa, trascorre dal verde-giallastro al giallo. Il gusto al momento della raccolta risulta agrodolce, ma raddolcisce nel giro di 2-3 giorni. A quel punto il frutto è pronto per venire consumato. Di norma il nocciolo si estrae senza difficoltà. Nella provincia di Bühl si raccoglie sul finire di luglio e si conserva per sei settimane, fino alla fine di agosto o ai primi di settembre. La prugna si consuma di preferenza fresca, ma viene anche utilizzata per preparare torte, succhi, conserve, marmellate e distillati di qualità.
Grazie alla sua resistenza ai parassiti e alle malattie, la pianta della prugna precoce di Bühler esige meno cure e attenzioni della maggior parte delle varietà moderne.

Ai primordi della sua coltivazione commerciale la prugna precoce di Bühler veniva trasportata a piedi fino al mercato di Baden-Baden. Di qui i frutti raggiungevano Strasburgo a bordo di veicoli trainati da cavalli. Il primo convoglio ferroviario destinato al solo trasporto di frutti è partito alla volta di Colonia il 15 agosto 1884. Sul finire degli anni Trenta del Ventesimo secolo i treni espressi specializzati, diretti verso città come Berlino, Amburgo o Königsberg, erano diventati dieci, ma dopo la Seconda guerra mondiale il mercato della Germania Est si è fatto inaccessibile alle prugne di Bühler, e l’introduzione di piante dalle qualità simili (albicocchi, peschi ecc.) ha indotto una contrazione delle vendite. La prugna di Bühler, relativamente acidula, si è trovata a competere con varietà nuove e più dolci che crescevano su piante dal portamento più basso, oltre a risultare più longeve in magazzino. Questo insieme di fattori ha portato a una drastica contrazione delle opportunità commerciali di una varietà che fino a quel momento aveva goduto di solidi consensi.

Nel 1957 la zona del Mittelbaden ha distribuito quasi ventimila tonnellate di prugne di Bühler destinate al consumo diretto. Nel 2016 quel totale era sceso a 720 tonnellate. Solo tra il 2011 e il 2015 la fetta di mercato rappresentata dalla precoce di Bühler all’ingrosso ortofrutticolo di Oberkirch è scesa dal 10,8% al 5%. Oggi la qualità non viene più ripiantata, per cui la popolazione superstite invecchia.

Oggi sta prendendo vita un’associazione regionale per la tutela della prugna precoce tradizionale di Bühler e della relativa quota di mercato. Tra gli obiettivi c’è l’espansione mirata dell’impiego di questa varietà nelle panetterie e nelle distillerie della zona, nella produzione di succhi e nella gastronomia in generale.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneGermania
Regione

Baden-Württemberg

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati