Picuro

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il picuro, chiamato anche majaz è un roditore che appartiene alla famiglia dei Cuniculidi; esso è diffuso nelle zone tropicali dell’America del Sud e predilige vivere nelle aree paludose nelle vicinanze dei corsi d’acqua e delle foreste.
Si tratta di un animale notturno, il quale durante il giorno ama nascondersi nelle tane sotterranee che scava grazie all’ausilio dei propri forti artigli; durante le ore notturne si aggira alla ricerca di cibo. L’alimentazione di questo roditore è a base di radici e frutta selvatica.
Il picuro può raggiungere una dimensione di circa 60/80 centimetri e pesare fino a 12 chilogrammi. Il corpo è tarchiato e ricoperto da un pelo ruvido e di colore marrone che presenta alcune macchie bianche nella parte dorsale.
L’habitat ideale di questo animale in Perù si trova nella regione amazzonica, specialmente nei Dipartimenti di San Martin, Huanuco e Loreto. In questi territori la caccia e la pesca rappresentano ancora due attività fondamentali per la sussistenza delle comunità indigene.
Assieme ad altri animali come la mazama (chiamata venado) e un altro roditore conosciuto con il nome di añujei (Dasyprocta punctata), il picuro rappresenta una delle prede più ambite dai cacciatori locali. L’attività di caccia viene effettuata sia per il consumo famigliare che per la vendita presso i mercato locali, nei quali viene commercializzata con il nome generico di “carne de monte”.
I cacciatori vengono chiamati “montaraces”, la loro attività “montanear” e utilizzano delle tecniche tradizionali per la caccia, come trappole in legno e fionde.
In alcune comunità indigene il picuro viene catturato ancora da piccolo, per poi venir allevato fino al raggiungimento del peso ideale per la macellazione e, in alcuni casi, viene fatto riprodurre in cattività.
Nelle regioni della selva peruviana il picuro è particolarmente apprezzato per la buona qualità della sua carna e viene così impiegato come ingrediente in diversi piatti tradizionali.
La carne del picuro viene arrostita, stufata, fritta oppure conservata tramite salatura, essiccatura o affumicatura. Alcune pietanze gastronomiche in cui si utilizza il picuro sono: l’asado di picuro (picuro cotto alla brace e servito con verdure e cuori di palma), le zuppe sara api e rumo api a base di carne e farina.
Negli ultimi anni l’aumento della richiesta di questa particolare carne ha portato ad una intensificazione della caccia con una conseguente riduzione della popolazione di picuro. A causa dei prezzi elevati, le comunità indigene hanno iniziato a preferire la vendita presso i mercati cittadini piuttosto che l’autoconsumo. Inoltre la caccia illegale e la distruzione dell’habitat stanno compromettendo ulteriormente la situazione, mettendo anche a serio rischio la sopravvivenza della specie.
Oltre alla regolamentazione dell’attività di caccia e alla sensibilizzazione sul tema del consumo di carne illegale, si stanno pensando a delle iniziative che favoriscano l’allevamento del picuro nel suo stesso habitat facendo leva sulle conoscenze che le comunità native hanno in merito.

Torna all'archivio >

Territorio

NazionePerù
Regione

Huanuco

Loreto

San Martin

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento

Segnalato da:Dauro Mattia Zocchi, Pedro Miguel Schiaffino