Pera verde maisan

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Pera verde maisan

Maisan Chungsil Bae, Agbae, Dockbae  

La pianta della pera verde Maisan, nota in alcune zone anche come Maisan chungsil bae, agbae o dockbae, fiorisce intorno alla metà di aprile e produce frutti di colore verde, di dimensioni più ridotte rispetto a quelle di una pera comune. Nel secondo e terzo secolo dell’era che nella storia coreana prende il nome di “periodo dei Tre Regni” (dal 57 a.C. al 668 d.C.) la popolazione ha piantato molte varietà di alberi da frutto dol bae, che successivamente presero il nome di chungsil bae. Soltanto una di queste varietà è riuscita a sopravvivere fino ai nostri giorni. Nel 1997 la Corea del Sud l’ha nominata “monumento nazionale”. La pianta può raggiungere i 15 metri di altezza e la circonferenza del tronco misura quasi 3 metri. È una specie dal tronco molto dritto, e la chioma ricorda la forma del monte Maisan che si erge alle sue spalle.   Questa varietà di pera, un tempo comune nelle regioni di Seul, Gyonggi, Chunghchong e Cholla, vanta secoli di storia. Il frutto è perfino ricordato in una fiaba popolare coreana che narra una vicenda simile a quella di Romeo e Giulietta. In una scena viene offerto al protagonista un liquore a base di pere chungsil. Nella regione in cui la storia è ambientata, però, oggi non rimane più traccia della pianta. Si dice che nel 1380 il generale Lee Sung-gye, reduce da una vittoria sulle forze giapponesi, facesse tappa al tempio di Eunsusa a Jinan, Jellabukdo, ai piedi le monte Maisan, e qui piantasse un pero chungsil bae. La crescita dell’albero fu protetta, perché quel pero era stato piantato da uno dei fondatori della dinastia Joseon, tanto è vero che lo si può ammirare ancora oggi. Le colture di chungsil bae che crescevano nella zona, in compenso, sono state sostituite con varietà perfezionate importate dall’estero.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCorea del Sud
Regione

Gyeonggi-do

Seoul

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati