Pepeta

Torna all'archivio >
Pepeta

Il pepeta è un prodotto ottenuto dal riso fritto e macinato. È prodotto nella Valle Kilombero nella zona centro meridionale della Tanzania. Spesso è preparato con riso precoce con un contenuto di acqua del 40 – 50% o da riso maturo lasciato in ammollo per una notte. Il riso è fritto in un contenitore di terracotta (chungu) o di alluminio (sufuria) fino a che i chicchi non cominciano a scoppiettare, facendo attenzione a non seccare troppo il riso. Successivamente il riso viene mondato per rimuovere la pula e i chicchi così puliti sono pestati per rimuovere ulteriori residui di pula e per appiattire il chicco. I chicchi di riso sono puliti un’ultima volta e in seguito il pepeta viene impacchettato ed è pronto per la vendita e il consumo. Il pepeta viene masticato ma non ingerito, come una gomma.   Il pepeta è considerato di miglior qualità se preparato con il riso precoce e con varietà locali aromatiche che includono: Chamota, Jaribu, Kalamata, Katumahi, Kisegese, Limota, Mbawambili, Mwangaza, Pishori, Rangi Mbili, Supa Kijivu, Wahiwahi e Zambia. A livello locale è un prodotto molto conosciuto preparato durante la stagione di raccolta. È utilizzato per dimostrare affetto. È spesso offerto a compagni e amici come segno che la raccolta è terminata e che è ora di celebrazioni e divertimento. È sia venduto sia prodotto per l’autoconsumo.  
Poiché non è prodotto per essere consumato come alimento ma masticato come snack, la sua produzione non è sostenuta dalle politiche agricole nazionali. Non è visto come alimento che garantisca la sicurezza alimentare ed è considerato cibo spazzatura dagli enti governativi, perciò questa tradizione culinaria e agricola potrebbe scomparire, in quanto non si è consapevoli della sua importanza culturale.

Foto: © Francesco Sottile

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneTanzania
Regione

Morogoro

Altre informazioni

Categorie

Cereali e farine

Comunità indigena:Pogolo