Pane piatto cotto alla brace dei Sámi

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Gáhkku, Gaahkoe, Gáhkko, Glödbröd

Il pane piatto dei Sami, il gaahkoe (in svedese: Glödbröd) è un pane tradizionale che veniva cotto nella capanna Sami, direttamente su padelle poste sopra le braci o su pietre roventi. Anticamente veniva impastato con farina di grano, acqua e sale; qualche volta si usavano farina d’orzo, farina di segale o semola. Per indurirlo, si aggiungevano anche lichene di renna e acetosa di montagna, piante molto diffuse nel territorio Sapmi.
Originariamente i Sami preparavano l’impasto su spianatoie tenute nelle loro capanne o tende. L’impasto veniva steso a forma rotonda di 3-4 decimetri. Il gaahkoe è preparato ancora oggi e gli ingredienti usati comunemente sono farina di grano, lievito, burro o olio, sciroppo di barbabietola da zucchero. Anche l’antico metodo di cottura è stato rinnovato e oggi il pane viene cotto prevalentemente nei forni elettrici o sulle stufe. Quando è pronto ha un colore dorato.
Fare il pane presso i Sami è una tradizione diffusa, tutte le famiglie lo preparano. Alcuni lo vendono attraverso reti di contatti personali; non ci sono negozi che vendono solo il pane, più spesso viene venduto ai produttori di carne di renna che frequentano i mercati o hanno i loro piccoli negozi. Storicamente, per poterlo conservare più a lungo, il gaahkoe veniva essiccato. Per l’utilizzo, i Sami lo ammorbidivano immergendolo in zuppe o brodo. Più tardi si iniziò ad usare lo sciroppo di barbabietola affinché i pastori di renne potessero mantenere il pane morbido senza che si rompesse o si sbriciolasse durante i loro spostamenti.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSvezia
Regione

Norrbottens län

Altre informazioni

Categorie

Pane e prodotti da forno

Comunità indigena:Sami
Segnalato da:Mariusz Rybak e Anneli Jonsson