Msongolo

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Msongolo

I msongolo (Strychnos spinosa) sono frutti tondi che divengono giallo scuro-marrone una volta maturi. A volte sono chiamati frutti dell’elefante, in quanto sono consumati anche dagli elefanti. In Malawi se ne consuma la polpa matura come gomma da masticare o caramella. Hanno un sapore acido e se maturano troppo diventano alcolici. Se consumati in eccesso possono rendere ubriachi. Inoltre anche le radici dell’albero sono essiccate e utilizzate come rimedio naturale per il trattamento di sifilide, gonorrea ed epilessia.   Si dice che il frutto fu scoperto in antichità da un gruppo di cacciatori rimasto quasi senza scorte di cibo. Nel bosco un uomo assaggiò il frutto e si ubriacò. Dopo ulteriori esperimenti si diffuse come una fonte alimentare da consumare co moderazione. Il msongolo è raccolto tra settembre e novembre. Non è venduto commercialmente ma è raccolto per uso personale.   L’eccessiva raccolta delle radici di questi alberi ha portato al declino del numero di alberi nella zona. Inoltre la raccolta di questi frutti per il consumo deve tenere conto degli animali, in particolare degli elefanti che vanno alla ricerca di msongolo per il proprio sostentamento e spesso danneggiano o distruggono gli alberi durante la loro ricerca.

Foto: © Marco Del Comune & Oliver Migliore

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMalawi
Regione

Central Region

Northern Region

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati