Melãozinho-do-campo

Torna all'archivio >

Il nome popolare con cui è conosciuto questo frutto del Cerrado non è affatto errato, trattandosi di una specie nativa molto simile al melone e all’anguria e appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. L’epicarpo presenta striature che variano tra due toni di verde e la polpa, con un delicato sapore simile a quello dell’acqua zuccherata, può essere consumata al naturale.La pianta si diffonde assai rapidamente ed è quindi considerata una specie invasiva per le aree di pascolo; per questo è tra la specie che oggi rischiano di sparire dal bioma del Cerrado.

Del melãozinho do campo si alimentano diverse specie animali del Cerrado, come il lobo-guará (Chrysocyon brachyurus), la raposa-do-campo (Lycalopex vetulus), e il cachorro-do-mato (Cerdocyon thous), attratti dai frutti maturi. La pianta è una rampicante erbacea che cresce sviluppandosi al suolo. I rami si sviluppano dai 2 ai 5 metri in lunghezza e le foglie cuoriformi, dalla superficie ruvida, sono utilizzate nella medicina popolare come vermifugo e nel trattamento di patologie intestinali. I frutti appaiono tra i 6 e i 9 mesi dopo la semina e giungono a maturazione nella stagione secca, tra aprile e luglio; i semi contenuti all’interno del frutto sono un alimento per gli uccelli.

Questo melone si consuma al naturale, ma viene anche utilizzato per la preparazione di succhi, sorbetti, dolci e marmellate.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >
O nome popular da fruta encontrada no Cerrado não está equivocado: é uma espécie nativa muito semelhante a melões e melancias, pertencente à família das Cucurbitáceas. Sua casca apresenta listras que variam entre dois tons da cor verde; a polpa apresenta sabor de "água com açúcar" e pode ser consumida in natura. A planta se alastra rapidamente e é considerada praga em pastagens, fato que a transforma em um dos frutos do cerrado que correm risco de desaparecer.

O melãozinho do campo também serve de alimento para espécies de animais encontradas no bioma, como o lobo-guará, a raposa-do-campo e o cachorro-do-mato, atraídos pelos frutos maduros. A fruta desenvolve-se em uma trepadeira herbácea e cresce rasteiramente. Seus ramos podem atingir entre 2 e 5 metros de comprimento. As folhas apresentam formato de coração (cordiforme), têm textura áspera e são utilizadas na medicina popular como vermífugo e para o tratamento de problemas intestinais. Os frutos começam a aparecer entre seis e nove meses após o plantio e amadurecem durante a seca - entre os meses de abril e julho. As sementes também servem de alimentos para pássaros.

Consumo in natura, em sucos, sorvetes, doces e geleias.

Territorio

NazioneBrasile
Regione

Bahia

Goiás

Mato Grosso

Area di produzione:Cerrado

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Marcelo Kuhlmann e Sara Almeida Campos