Maungo

Torna all'archivio >

Lagarta do mutuate

Per trovare il maungo bisogna cercare l’albero mopane, conosciuto dalle tribù della provincia di Namibe come mutuate e scientificamente come Colophospermum mopane, anche detto albero farfalla per la forma delle sue foglie. Il maungo si ciba delle foglie del mopane durante la sua fase larvale. Durante questo stato – prima dell’impupamento in cui la larva si trasforma in pupa – viene raccolto il maungo, che si presenta come una larva di colore nero con strisce argentate e giallo-verde chiaro. A difesa degli agenti esterni, la larva è ricoperta di piccole spine nere e di una fitta peluria bianca.

La larva di questo lepidottero è fonte di proteine per le comunità rurali, essendo molto legate alla raccolta di prodotti spontanei. Durante l’epoca delle piogge – da novembre ad aprile – si raccoglie il maungo nel suo stato larvale, lo si schiaccia dalla testa per far fuoriuscire le viscere e poi essiccato al sole. Si cosparge poi di sale per preservarlo più a lungo. Oltre che fonte proteica, il maungo è anche un’integrazione economica per le comunità, che a volte lo vendono nei mercati informali.

Il maungo si trova nell’ecosistema mopane, leguminosa abbastanza diffusa tra Angola e Namibia, Botswana, Malawi, Mozambico, Zambia e Sudafrica. Nella provincia di Namibe, il maungo è raccolto nei dintorni di Bibala e Virei. Le etnie indigene della provincia di Namibe, soprattutto nella zona di Bibala e Virei. L’etnia più numerosa è quella Mucubal.

E’ molto difficile definire una quantità annuale di maungo perché la raccolta è molto sensibile alle piogge. Viene usato soprattutto per l’autoconsumo ma talvolta è venduto anche nei mercati informali. Questi insetti si mangiano secchi, conditi con aglio e gindungo – una salsa piccante – accompagnati da riso bollito e insalata.

La presenza di maungo è fortemente legata alle piogge. I cambiamenti climatici avvenuti dal 2011 nella provincia di Namibe stanno limitando molto la sua comparsa sulle piante. Nel mese di marzo 2015, durante la stagione delle piogge, il maungo non è comparso sulle piante. In più, venendo a mancare delle fonti di reddito alle comunità, tra cui il maungo, l’unica forma di ricavare del denaro è estrarre carbone vegetale dalle piante di mopane, diminuendo così l’habitat del bruco.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneAngola
Regione

Namibe

Altre informazioni

Categorie

Insetti

Comunità indigena:Mucubal