Kawatake secco

Torna all'archivio >
Kawatake secco

Il kawatake essiccato si ottiene da un’alga di acqua dolce dal colore verde scuro detta suizennjinori (Aphanothece sacrum). I sottili fogli di alga essiccata si preparano a mano con un metodo che risale all’epoca Edo (oltre 300 anni fa). Il suizennjinori viene raccolto a mano, pulito e salato per cinque ore. Poi viene risciacquato in acqua corrente ed esaminato. Le alghe selezionate vengono destinate alla vendita, crude o essiccate. Quelle che non passano la selezione vengono ributtate in acqua. L’alga destinata all’essicazione viene tritata e messa a seccare su una mattonella non smaltata, mantenuta in forma da un telaio di legno che la comprime ed espelle le bolle d’aria. Quando la forma è presa, il telaio viene rimosso e l’alga secca in modo naturale, dando luogo a pezzi dello spessore di un millimetro.

Il kawatake trova impiego in molti piatti tradizionali giapponesi nello stile kaiseki ryōri, cha kaiseki e shōjin ryōri, ma anche in minestre e insalate e in ricette di pesce crudo. Il kawatake crudo presenta una consistenza gelatinosa. Il kawatake essiccato non ha un gusto o un aroma molto pronunciati, ma viene utilizzato per dare colore e spessore ai piatti. Il kawatake è difficile da coltivare, per cui è indispensabile conservare il suo ambiente naturale in buono stato mantenendo pulito il fiume Kogane. Il periodo di raccolta va dall’inverno alla prima estate. L’essiccatura ha luogo tra la primavera e l’estate. Il prodotto, però, si può trovare in vendita tutto l’anno. Con il passare del tempo i volumi di produzione sono andati costantemente calando, dalle 200 tonnellate del 1988 alle 20 del 2014. La portata del fiume è diminuita a causa di una diga eretta negli anni Settanta, ragion per cui questo prodotto tradizionale raccolto allo stato selvatico rischia oggi di andare perduto.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneGiappone
Regione

Kyushu

Area di produzione:Yanagawa, città di Asakura, nella Prefettura di Fukuoka

Altre informazioni

Categorie

Alghe

Segnalato da:Yoko Kurokawa