Gambero Orambato

Torna all'archivio >

Orambato

L’orambato (in lingua malgascia) è una sorta di gambero d’acqua dolce della famiglia degli Astacoidi endemico del Madagascar. Questo crostaceo vive, a seconda della sottospecie, in stagni, zone paludose fiumi o ruscelli dale acque particolarmente pulite e non inquinate. L’orambato si consuma quando raggiunge i 7/8 anni di età e i 40/60 grammi di peso circa.
Tipico crostaceo della tradizione gastronomica locale, il suo utilizzo in cucina deriva dalla forte influenza francese che ha storicamente connotato la cultura del Madagascar: spesso è cucinato al burro o in court bouillon, accompagnato da salse o, ancora, gratinato. L’orambato è minacciato in particolar modo dalle attività di sfruttamento delle risorse naturali dell’isola ed in particolar modo dalla deforestazione che –per vari scopi- distrugge gli habitat prediletti da questa e da molte altre specie animali e vegetali, come le mangrovie. La pesca eccessiva di questo crostaceo ha determinato la riduzione della sua taglia, di molto inferiore a quella di poche decine di anni fa. L’introduzione di specie predatrici dall’estero, assieme allo sviluppo massiccio dell’acquacultura anche in Madagascar, costituisce un’altra minaccia per la salvaguardia di questa specie, nonché per la sua tradizionale raccolta ed impiego nella cucina locale.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMadagascar

Altre informazioni

Categorie

Pesce, frutti di mare e derivati