Kunde

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Kunde (fagiolo dall’occhio, Vigna unguiculata) è una fonte alimentare abbondante e quasi tutte le parti della pianta sono utilizzate in alcune parti della contea Makueni (nei distretti Nziu e Kibwezi) nell’area centro-sud del Kenya. Questa varietà può essere coltivata come annuale o perenne. Ha un ciclo vegetativo breve, e richiede solo due mesi per fiorire e fruttificare. È una piccola pianta rampicante che produce più foglie se potata. Poiché rampicante, funge anche da pacciame, proteggendo il suolo dal calore intenso del clima arido e semi arido. La pianta è una buona fonte di ortaggi teneri dal colore verde scuro. Le sue foglie sono ricche di ferro, vitamina K e vitamina E, e sono consumate dall’uomo, dagli insetti, roditori, conigli, capre, pecore, bovini e tartarughe. I fagioli, consumati dall’uomo e dal bestiame, sono ricchi di proteine. Spesso si preparano in un sostanzioso stufato consumato dalle madri in fase di allattamento. I fagioli sono piccoli e color crema. I baccelli dei fagioli, sia verdi che essiccati, possono essere utilizzati come mangime per il bestiame, specialmente durante la stagione secca, e aumentano la produzione di latte nelle capre e nei bovini. Il fagiolo dall’occhio Itamba ha un’alta considerazione nella contea Makueni dovuta alla crescita rapida a seguito di piogge o irrigazioni. Questa coltura è resistente alle malattie, alle infestazioni e alla siccità. Resiste in condizioni climatiche dure e può essere prodotta tutto l’anno se irrigata sufficientemente, assicurando una continua fonte di cibo per le famiglie di coltivatori e per la comunità. I semi raccolti possono essere attaccati dal tonchio, ma la cenere, le foglie o la polvere di semi di neem è utilizzata per conservare i semi al posto di pesticidi chimici.   I fagioli dall’occhio Itamba sono principalmente coltivati per uso domestico, anche se alcuni vendono le foglie extra quando disponibili. Le aree principali in cui si coltiva sono Mutyamba, Kiboko e Kithasyu, tutte a est o a sudest di Nairobi. Questa coltura è prodotta quasi esclusivamente da piccoli coltivatori, e i semi sono soggetti all’attacco del tonchio se non vengono conservati in maniera adeguata, lasciando i coltivatori senza nulla da piantare la stagione successiva e riducendo l’area di produzione. Poiché diverse parti della pianta possono essere consumate da diversi animali, se la coltura non è recintata può essere distrutta da animali selvatici o roditori.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneKenya
Regione

Eastern

Altre informazioni

Categorie

Legumi

Ortaggi e conserve vegetali

Comunità indigena:Akamba, Luo