Cipolla invernale di Amarume

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Cipolla invernale di Amarume

La cipolla invernale di Amarume appartiene alla specie Allium fistulosum ed è una varietà originaria della frazione Iwakiri, nella città Sendai. Attualmente la pratica è diffusa anche in altre aree limitrofe alla città di Sendai (Aoba, Miyagino, Wakabayashi, Tashiro). E’ uno dei vegetali più popolari e più variegati in Giappone (come il daikon e le rape) ma la maggior parte delle sue varietà è a rischio di estinzione. Sia il metodo della coltivazione, sia questa tipologia di cipolla invernale hanno una tradizione storica nella zona di Amarume (parte della città di Sendai). Qui il livello d’acqua nel sottosuolo, a causa di una falda freatica molto superficiale, è sempre stato piuttosto alto, ostacolando la normale coltivazione della cipolla invernale in verticale. L’agronomo di Iwakiri di Sendai, Nagai Hajime, ha ideato così una tecnica particolare: le cipolle invernali vengono piegate durante la crescita e spinte in questo modo a risollevarsi da terra. Il ciclo colturale inizia con la semina a inizio settembre in semenzaio e con il trapianto in campo ad aprile. Tra agosto e settembre la tecnica dello Yatoi prevede che si cavino le cipolle invernali e che si sotterrino, inclinati di 30 gradi rispetto al piano orizzontale. Dopo circa 1-3 mesi la parte sotterranea diventa bianca, morbida e dolce. Inoltre la cipolla invernale inclinata, cercando la luce, assume la tipica forma arcuata. A novembre inizia la raccolta, che si protrae fino a gennaio. Questo stress colturale influenza il gusto della cipolla invernale che diventa più piccante e profumato. Con il calore diventa dolce, saporito e morbido. Nel mese di giugno, all’inizio della stagione delle piogge, ogni produttore raccoglie i semi della propria produzione. Durante l’estate i semi sono essiccati, lavati e selezionati per conservare unicamente le sementi migliori. La cipolla invernale di Amarume può essere coltivata esclusivamente nella zona omonima, altrimenti non acquisisce le sue caratteristiche peculiari. Dal 1965, a causa dell’urbanizzazione della campagna e delle oggettive difficoltà di coltivazione, la produzione è in forte diminuzione.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneGiappone
Regione

Tohoku

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali