Ciliegia di Schaerbeek

Torna all'archivio >

La ciliegia, piccola e rossa, è originaria della zona di Schaerbeek, città situata nella parte nord-occidentale della regione di Bruxelles. La varietà Schaerbeek è imparentata con la Mortmorency, del cultivar Morello, e appartiene alla specie delle Prunus cerasus. Ha un nocciolo grande e un sapore amaro o molto aspro o acido. Se si spreme, produce un succo di colore chiaro. In Belgio si raccoglie intorno a fine luglio o inizio agosto. E’ una ciliegia selvatica, e non si innesta. Le Griottes de Schaerbeek o Schaerbeek Krieken (come vengono chiamate, rispettivamente, in francese e fiammingo) sono tradizionalmente utilizzate nella preparazione della birra Kriek, che si ottiene dalla fermentazione lambic aggiungendo le ciliegie nella botte.   Queste ciliegie sono state per molto tempo associate alla storia e alla cultura del Belgio, e si possono anche trovare raffigurate nei dipinti dell’artista belga Bruegel (1525-1569). Oggi, le ciliegie di Schaerbeek vengono utilizzate per la realizzazione di alcune birre Kriek, ma non se ne produce più abbastanza per soddisfare l’intera produzione, e per molte birre si utilizza invece la ciliegia Gorsem che cresce in altre zone del Belgio. Con la costruzione e l’espansione della periferia di Bruxelles, il numero di ciliegi di Schaerbeek è diminuito drasticamente. Non si sa con precisione quante di queste ciliegie siano ancora raccolte, ma secondo alcune stime si tratterebbe di appena un paio di centinaia di chilogrammi all’anno. 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneBelgio
Regione

Bruxelles-Capitale

Area di produzione:Città di Schaerbeek

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Jean Van Roy