Burro di arachidi speziato dei Tikar

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il burro di arachidi speziato del popolo Tikar è preparato con semi di arachide (Arachis hypogaea L.), una pianta originaria del Sud America che si è diffusa in altre parti del mondo, tra cui l’Africa tropicale. Ricca di grassi, è spesso usata sotto forma di burro in molti paesi.

L’arachide gioca un ruolo particolare per il popolo Tikar del Camerun, che la coltiva da sempre. Ne sono testimonianza i canti tradizionali che accompagnano sia la semina che la raccolta delle arachidi. Si canta per magnificare la terra che accoglierà i semi e li farà crescere: seminare e raccogliere non è solo un atto alimentare, ma anche spirituale.
L’arachide si raccoglie durante la stagione delle piogge ed è durante questa stagione che i Tikar erano rapiti per essere venduti come schiavi. Per questa ragione, ancora oggi si trovano attorno ai villaggi e ai campi delle trincee molto profonde costruite per difendersi dai mercanti di schiavi.

Il burro di arachidi è un prodotto ancora comune presso i Tikar ma, per via dei cambiamenti nelle abitudini alimentari e delle numerose versioni industriali che fanno concorrenza a questa produzione artigianale, si sta perdendo.

Il burro di arachidi speziato si ottiene dopo aver fatto essiccare i semi di arachidi al sole per più di 10 giorni. Per rendere più semplice la decorticazione, sono mescolate con sabbia e sale marino e sono grigliate in una padella a fuoco basso, momento delicato durante il quale bisogna fare attenzione che non si brucino i semi. Una volta grigliati, i semi si separano facilmente dalla buccia fine, e sono schiacciati con una pietra. Alla pasta che se ne ottiene si aggiungono pezzetti di peperoncino e peperoncino africano nero, sale. Il burro ottenuto si conserva per alcuni anni e viene usato per preparare salse ma anche dolci. Dopo un po’ il siero contenuto nel burro si separa dalla materia grassa: si può anche raccogliere e usare in cucina.

La preparazione del burro di arachidi speziato richiede rigore e pazienza, e oggi pochi lo producono ancora secondo il metodo tradizionale.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCamerun
Regione

Centre

Area di produzione:Ngambé-Tikar, Nditam e Ngoumé

Altre informazioni

Categorie

Spezie, erbe selvatiche e condimenti

Comunità indigena:Tikar
Segnalato da:Alexandre Monchi