Bufalo domestico serbo

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Domaca Bivolica

I bufali che si trovano in Serbia e nei vicini territori dei Balcani appartengono al gruppo mediterraneo. Raggiungono la maturità dopo 4-5 anni di vita e l’aspettativa di vita media è di 20-25 anni. Secondo i metodi di allevamento tradizionali, gli animali restano all’aperto per la maggior parte dell’anno, nutrendosi dell’erba dei pascoli dall’inizio della primavera fino al tardo autunno. Le vacche adulte pesano in media 500-550 kg e i tori 600-700 kg. In Serbia il bufalo domestico era usato prevalentemente come animale da traino e per la produzione di latte (con un contenuto di grasso minimo dell’8%) e burro. Oggi i bufali domestici in Serbia si trovano prevalentemente nelle aree dell’altopiano di Sjenica-Pester, a Sandzak, nel Kosovo e nei pressi del monte Stara.

In Serbia i bufali arrivarono da due direzioni: dalla Bulgaria e dalla Grecia da un lato, e dall’Ungheria dall’altro. Alcuni dati indicano inoltre che i Crociati cristiani portarono i bufali dai Balcani dopo aver concluso le missioni in terra santa durante il Medioevo. Il Monastero di Decani, nell’attuale provincia autonoma di Kosovo e Metohija, aveva “guardiani di bufali” che si occupavano del loro allevamento. La produzione di bufali fiorì durante l’Impero Ottomano, ma con il suo crollo anche il numero di questi animali diminuì. Gli animali rimasti continuarono a essere allevati nelle aree abitate da popolazioni di religione musulmana che ne usavano il latte soprattutto per la produzione di burro. Nel 2014 pochissimi animali erano rimasti sotto la custodia delle famiglie musulmane bosniache nell’area di Tutin e nel Kosovo, dove erano ancora usati per la produzione tradizionale di latte e burro. Una mandria si è oggi stabilita sul monte Stara, nei pressi di Dimitrovgrad in Serbia, tuttavia il suo futuro è incerto a causa delle condizioni economiche.

I bufali domestici serbi hanno vissuto un declino degli ultimi decenni, con una popolazione stimata di soli 500-1000 capi all’inizio degli anni 2010 e ancora meno registrati nei libri genealogici. Oggi la richiesta di burro di bufala arriva solo dai paesi musulmani e rurali. Per questo motivo, il prodotto non si trova ai mercati, soprattutto nelle grandi città e nelle capitali, e i consumatori generalmente non lo conoscono. La domanda di carne di bufalo è analogamente limitata, resta così un prodotto condiviso tra amici e familiari.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneKosovoSerbia
Regione

Kosovo

Šumadija i zapadna Srbija

Area di produzione:Altopiano di Sjenica-Pester, a Sandzak, nel Kosovo e nei pressi del monte Stara

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento

Segnalato da:Suzana Djordjevic-Milosevic