Bambù tabah tabanan

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Bambù tabah tabanan

Il bambù tabah (Gigantochloa nigrociliata (Buse) Kurz) è una delle varietà locali di bambù originatasi nel distretto Tabahan di Bali. La pianta di bambù è sottile e ciascun gruppo può comprendere 30 – 40 rametti. Il germoglio di bambù è commestibile ed ha una consistenza croccante e morbida con delle note dolci. I germogli di bambù tabah sono composti per la maggior parte di acqua (92%) ma contengono anche fibra (3%) proteine (2,3%) amido (2,7%) e una piccola quantità di grasso.   Il bambù tabah può crescere su qualsiasi terreno e dunque è adatto per la riabilitazione dei terreni. Quanto la pianta ha raggiunto i 3 anni di  età i germogli possono essere raccolti due volte all’anno. Il bambù tabah rappresenta uno dei 35 tipi di bambù di Bali. Non tutte le piante di bambù hanno germogli commestibili per via dell’elevato tasso di cianuro di idrogeno (HCN), ma questa componente è molto bassa nel bambù tabah.   I tagli più vecchi della pianta sono utilizzati in modo decorativo nelle cerimonie religiose, mentre i germogli sono utilizzati per preparare piatti tradizionali come il lawar, a base di verdure affettate e cocco grattugiato. Paragonato ad altri tipi di bambù, questa varietà è più croccante ed ha un sapore dolce.   Se coltivato intenzionalmente, si possono coltivare circa 500 piante per ettaro, producendo 300 kg di bambù durante un periodo di sei mesi. Attualmente nella zona se ne raccolgono da 500 a 2000 kg due volte all’anno. Principalmente, è coltivato per il consumo domestico. Tuttavia il terreno su cui cresce il bambù è minacciato dalla costruzione edilizia e turistica. Si stima che ogni anno a Bali circa il 5% di questa terra vada perduta.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneIndonesia
Regione

Bali

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati