Ape nordica

Torna all'archivio >

Nordiskt Biet

In Svezia, le testimonianze dell’esistenza dell’ape Nordica (Apis mellifera mellifera), anche chiamata ape nera o marrone, risalgono al XIII secolo. Il colore più scuro dei suoi lunghi peli la aiuta a trattenere calore nei climi freddi della zona. L’addomesticamento delle api in Svezia si è diffuso dalla parte settentrionale del Mälardalen nel Settecento, quando gli apicoltori hanno cominciato a costruire alveari in paglia invece di raccogliere il miele dagli alberi cavi, dove le api costruivano i loro alveari naturali. In ogni caso, nell’Ottocento, gli apicoltori iniziarono a importare razze di api più produttive da altri paesi; con loro, importarono anche l’acaro varroa.

Nel XXI secolo, i produttori sono diventati consapevoli del rischio di estinzione delle api nordiche. Molti apicoltori e agricoltori sono passati a metodi organici o hanno diminuito le sostanze chimiche per aiutare le colonie di api. Ci sono progetti particolari per l’allevamento dell’ape nordica nel tentativo di evitare l’incrocio delle razze, in particolare con le api italiane. Le zone in cui viene salvaguardata l’ape di razza pura sono Jämtland, Holmön, l’isola Utö e l’isola Lurö. In effetti, il miele cremoso e floreale proveniente dall’isola Lurö (Luröhonung) è fatto esclusivamente dall’ape nordica nativa.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSvezia
Regione

Jämtlands län

Stockholms län

Area di produzione:Jämtland, Holmön, l’isola Utö e l’isola Lurö

Altre informazioni

Categorie

Insetti

Miele

Segnalato da:Eva Birgitta Hörnfeldt Spetz