Anatra di Blekinge

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Blekingeanka

L’anatra di Blekinge, nota come Blekingeanka in svedese, è una discendente dell’antica razza naturale di anatra svedese. Si pensava che fosse estinta, finché non è stata riscoperta nell’arcipelago di Blekinge nel sud della Svezia. Oggi la razza è classificata come una delle specie di uccelli più a rischio al mondo: ne sono rimasti solo 200 esemplari.

Il colore è simile a quello delle anatre germane selvatiche. Sono solitamente rossastre con chiazze bianche e il collo bianco, anche se sono stati visti esemplari interamente bianchi. Le zampe e il becco sono gialli-arancioni o arancioni. Il peso medio dei maschi varia da 2,7 a 3,2 kg, mentre le femmine vanno da 2,2 a 3 kg.

Il modo migliore per distinguere le anatre è in base alla forma dei becchi dalla punta nera. L’anatra di Blekinge è una razza robusta, molto adatta ai climi settentrionali. Erano tradizionalmente portate all’interno delle stalle in inverno e liberate in estate.

L’anatra di Blekinge è considerata una delle anatre autoctone più pure e viene allevata soprattutto per la carne. Solo alcune femmine depongono le uova, da 60 a 100 l’anno.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSvezia
Regione

Gotlands län

Area di produzione:Arcipelago di Blekinge

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento

Segnalato da:Marco Schiavone