Alfajor del contadino

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Alfajor Campesino

Solitamente il termine alfajor designa tutti i dolci composti da due biscotti ripieni o da un impasto cotto ripieno. Questo tipo di dolce, che varia a seconda delle regioni e dei paesi in cui è prodotto, è comune in Spagna e, soprattutto, in Sudamerica. In particolare, in Cile esistono vere e proprie versioni tradizionali, preparate per le grandi occasioni o per le feste delle comunità.

In ogni caso, l’alfajor campesino, o alfajor del contadino, è preparato secondo ricette antiche che si tramandano di generazione in generazione, e tradizionalmente, durante il primo raccolto, è offerto, per colazione o dopo il pranzo, ai contadini che lavorano nei campi. Nella zone costiere a nord della regione di Bio Bio era offerto anche come piatto di benvenuto ai contadini che lavoravano nella zona.

La versione tradizionale dell’alfajor del contadino prevede due biscotti ripieni di un impasto morbido e dolce. I biscotti si preparano con farina cruda di grano, uova, olio vegetale e lievito madre, mentre l’impasto, chiamato pavito, è più complesso. La preparazione prevede che il grano venga fatto cuocere, lasciato essiccare al suolo e tostato in una padella, detta in quechua callana, appesa direttamente sul fuoco. In seguito è macinato e mescolato con acqua tiepida, un infuso di scorze di arancia, zucchero di barbabietola, zucchero di canna, chiodi di garofano, canella e pezzettini di scorza di arancia, fino ad ottenere un impasto piuttosto spesso.

Oggi il dolce si trova solo più durante le feste di paese e la ricetta è conosciuta solo da alcuni agricoltori della regione di Bio Bio e da poche altre persone che hanno avuto modo di conoscere i contadini della regione: per questo rischia di scomparire.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCile
Regione

Bío-Bío

Altre informazioni

Categorie

Dolci

Segnalato da:Rosa Indelina Flores Cartes