Água-mel

Torna all'archivio >

L’água-mel per molti anni è stato considerato il "miele povero” dell’apicoltore, un sottoprodotto della lavorazione del miele che per le famiglie della zona dell’Alentejo e dell’Algarve ha sempre rappresentato un alimento importante. La tradizione dice che a Mértola un comune di montagna del distretto di Beja, quando un viandante bussava alla porta per chiedere acqua, era consuetudine offrirgli dell’água-mel, accompagnato da un pezzo di pane. Nel nord dell’Alentejo invece l’usanza dice che insieme all’água-mel al viandante venivano offerte anche delle olive.

L’água-mel si ottiene tramite un processo di bollitura delle acque di lavaggio dei favi di cera che hanno contenuto il miele. Al termine del processo di smielatura, la cera viene immersa in acqua calda che si arricchisce così delle sostanze residue presenti come miele, polline, parti di propoli assumendo un colore più o meno scuro a seconda del tipo di miele che era ospitato nei favi. Il liquido viene successivamente filtrato e setacciato attraverso panni di lino, fino a eliminarne i residui solidi, per poi essere posto in una pentola e portato a ebollizione. La cottura, che può durare da alcune ore fino a un’intera giornata, necessita di continue attenzioni; il liquido viene infatti costantemente mescolato per omogeneizzare e impedire che bruci e viene asportata l’abbondante schiuma che si forma sulla superficie. Questi compiti nella tradizione erano spesso affidati alla anziana di casa. A seconda della zona di produzione e delle varie ricette custodite dalle famiglie locali, l’água-mel può essere aromatizzato con scorze di arancia o limone, cannella o altre spezie, ma nella maggior parte dei casi non viene aggiunto nulla.

L’água-mel oggi è difficile da trovare, lo vendono alcune piccole botteghe o bisogna andare direttamente dai pochi apicoltori che ancora lo producono. Tradizionalmente, viene consumato spalmandolo su fette di pane tostato, per accompagnare formaggi freschi o stagionati, come condimento delle insalate oppure insieme al merluzzo secco tritato. Nei giorni di festa si usa preparare la torta água-mel, una prelibatezza molto popolare nelle regioni del sud del Portogallo, che ha come ingredienti farina, uova, olio extravergine di oliva e appunto água-mel. L’água-mel viene infine utilizzato per la preparazione di liquori e come lenitivo nella cura delle malattie respiratorie.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazionePortogallo
Regione

Béja

Altre informazioni

Categorie

Miele

Segnalato da:Victor Lamberto