Riso di Grumolo delle Abbadesse – Fondazione Slow Food

Riso di Grumolo delle Abbadesse

A Grumolo delle Abbadesse, un piccolo comune tra Vicenza e Padova, il riso è stato introdotto dalle monache benedettine e si coltiva dal ’500. Alle badesse si deve la bonifica dei terreni, il prosciugamento delle paludi e la costruzione dei canali, parecchi dei quali tuttora utilizzati. Il vialone nano di Grumolo ha chicchi minuscoli, ma la qualità, grazie alle caratteristiche del terreno e delle acque, è eccellente: si gonfia molto con la cottura e assorbe molto bene i condimenti.

Area di produzione: comune di Grumolo delle Abbadesse (provincia di Vicenza)
Presidio sostenuto da: Regione Veneto
Stagionalità: il vialone nano di Grumolo delle Abbadesse è disponibile tutto l’anno.