Pera signora della valle del Sinni

Presidio Slow Food

Italia

Basilicata

Frutta fresca, secca e derivati

Torna all'archivio >
Pera signora della valle del Sinni

La presenza della coltivazione del pere nel contesto agricolo del Metapontino è attestato almeno dal Settecento e riportato anche nella Statistica Murattiana che prende in esame le produzioni presenti in epoca ottocentesca.
Le pere facevano parte del paesaggio tipico di questa zona collinare: ai margini dei campi di cereali i pastori erano soliti innestare i perastri selvatici con alcuni ecotipi di pere che venivano poi utilizzate alla raccolta per alimentazione delle loro famiglie e degli animali.
Muscarelle, Muone, Lardere, Sciesciuu, Granete , San Giuvan sono alcune delle varietà locali presenti sul territorio, alcune delle quali, di qualità organolettica elevata, fino agli anni ’50 erano vendute tramite intermediari fino in zona di Napoli.
La pera però più interessante e diffusa nella zona della Val Sinni era la Signora o Signura, delicata nel profumo e nella consistenza, da mangiare al momento della raccolta oppure ottima per la trasformazione in sciroppati, marmellate ed essiccata.
Una pera piccola, di peso variabile da 35 a 60 grammi, di colore giallo alla raccolta e screziature rosso intenso che si sviluppano sull’epidermide con la sovramaturazione, polpa bianca, molto profumata a maturazione

Stagionalità

La raccolta delle pere avviene da luglio, in modo scalare, conservate si possono consumare tutto l'anno.

Torna all'archivio >
Le pere sono significativamente scomparse dalle aree agricole del Metapontino quando la meccanizzazione ha fatto il suo ingresso nella coltivazione dei cereali, i campi coltivati sono diventati appezzamenti estesi e gli alberi che li delimitavano sono stati abbattuti per non creare confini o impedimenti alla movimentazione delle macchine agricole.
Le aree a vocazione frutticola si sono invece specializzate in pesco ed albiccocco.
Solo nelle aree marginali, meno interessate da questi fenomeni e dove gli agricoltori e pastori hanno continuato a innestare i peri selvatici con gli ecotipi locali la pera Signora e le altre varietà non si sono perdute.
Oggi un Presidio vuole tutelare gli alberi rimasti sul territorio e promuovere l'avvio di nuove coltivazioni di pera Signora, per dare reddito all'agricoltura locale attraverso la valorizzazione della produzione tradizionale e dei suoi trasformati.

Area di produzione
Nova Siri, Rotondella, Valsinni, San Giorgio Lucano, Tursi e Colobraro, provincia di Matera

Presidio sostenuto da
GAL COSVEL Srl
I coltivatori sono riuniti nella

Associazione culturale S.E.I. sul Sinni
Rotondella (Mt)
Viale Leonardo da Vinci snc
Tel. 3477064663
seisulsinni@gmail.com
www.seisulsinni.com

I 13 coltivatori sono
AGROBIO s.a.r.l.s. di Rudy Marranchelli, Alberto Manolio, Azienda Agricola e Agrituristica "Il Pago" di Nicola Bianco, Domenico Dimatteo, Masseria Nivaldine di Nicola Suriano di Rotondella; Agricola Pitrelli s.s. di Giulia Pitrelli, Giuseppe Violante e Mario Truncellito di Nova Siri; Domenico Mele di Valsinni; Concetta La Rocca e Teresa Bernardo di Colobraro; Francesco Montemurro di San Giorgio Lucano; Giuseppe Viviano di Tursi (tutti in provincia di Matera)

Sono anche trasformatori

Azienda Agricola e Agrituristica "Il Pago"
di Nicola Bianco
Rotondella (Mt)
Contrada Trisaia Pantanello, 7
Tel. 0835 848090
338 7878480
info@ilpago.eu
www.ilpago.eu

Masseria del Maresciallo
di Domenico Mele
Valsinni (Mt)
Contrada Sorbaro, 2
tel. 329 443174
masseriadelmaresciallo@gmail.com
www.masseriadelmaresciallo.it

Azienda Agricola Masseria Nivaldine
di Nicola Suriano
Rotondella (Mt)
Contrada Trisaia
Zona Mortellito, 2
Tel. 0835 848133
349 4249621
az.agricolacarlosuriano@virgilio.it
Responsabile Slow Food del Presidio
Vito Trotta
tel. 340 6001837
presidi@slowfoodcampania.it

Referente produttori del Presidio
Francesco Montemurro
tel. 3477064663
montemurro.f@tiscali.it

Le pere sono significativamente scomparse dalle aree agricole del Metapontino quando la meccanizzazione ha fatto il suo ingresso nella coltivazione dei cereali, i campi coltivati sono diventati appezzamenti estesi e gli alberi che li delimitavano sono stati abbattuti per non creare confini o impedimenti alla movimentazione delle macchine agricole.
Le aree a vocazione frutticola si sono invece specializzate in pesco ed albiccocco.
Solo nelle aree marginali, meno interessate da questi fenomeni e dove gli agricoltori e pastori hanno continuato a innestare i peri selvatici con gli ecotipi locali la pera Signora e le altre varietà non si sono perdute.
Oggi un Presidio vuole tutelare gli alberi rimasti sul territorio e promuovere l'avvio di nuove coltivazioni di pera Signora, per dare reddito all'agricoltura locale attraverso la valorizzazione della produzione tradizionale e dei suoi trasformati.

Area di produzione
Nova Siri, Rotondella, Valsinni, San Giorgio Lucano, Tursi e Colobraro, provincia di Matera

Presidio sostenuto da
GAL COSVEL Srl
I coltivatori sono riuniti nella

Associazione culturale S.E.I. sul Sinni
Rotondella (Mt)
Viale Leonardo da Vinci snc
Tel. 3477064663
seisulsinni@gmail.com
www.seisulsinni.com

I 13 coltivatori sono
AGROBIO s.a.r.l.s. di Rudy Marranchelli, Alberto Manolio, Azienda Agricola e Agrituristica "Il Pago" di Nicola Bianco, Domenico Dimatteo, Masseria Nivaldine di Nicola Suriano di Rotondella; Agricola Pitrelli s.s. di Giulia Pitrelli, Giuseppe Violante e Mario Truncellito di Nova Siri; Domenico Mele di Valsinni; Concetta La Rocca e Teresa Bernardo di Colobraro; Francesco Montemurro di San Giorgio Lucano; Giuseppe Viviano di Tursi (tutti in provincia di Matera)

Sono anche trasformatori

Azienda Agricola e Agrituristica "Il Pago"
di Nicola Bianco
Rotondella (Mt)
Contrada Trisaia Pantanello, 7
Tel. 0835 848090
338 7878480
info@ilpago.eu
www.ilpago.eu

Masseria del Maresciallo
di Domenico Mele
Valsinni (Mt)
Contrada Sorbaro, 2
tel. 329 443174
masseriadelmaresciallo@gmail.com
www.masseriadelmaresciallo.it

Azienda Agricola Masseria Nivaldine
di Nicola Suriano
Rotondella (Mt)
Contrada Trisaia
Zona Mortellito, 2
Tel. 0835 848133
349 4249621
az.agricolacarlosuriano@virgilio.it
Responsabile Slow Food del Presidio
Vito Trotta
tel. 340 6001837
presidi@slowfoodcampania.it

Referente produttori del Presidio
Francesco Montemurro
tel. 3477064663
montemurro.f@tiscali.it

Territorio

NazioneItalia
RegioneBasilicata

Altre informazioni

CategorieFrutta fresca, secca e derivati