Peperoncino serrano di Tlaola

Presidio Slow Food

Messico

Puebla

Ortaggi e conserve vegetali

Torna all'archivio >
Peperoncino serrano di Tlaola

Il peperoncino (Capsicum annuum) è una delle prime piante domesticate in Mesoamerica e oggi è uno dei prodotti più consumati in Messico. Nella comunità nahua di Tlaola (cittadina dello stato di Puebla, sita a circa 1000 mslm sulle pendici della Sierra Norte) si coltiva tradizionalmente un peperoncino nativo chiamato serrano, ossia “della montagna”, ma nell’ultimo secolo l’interesse per questo prodotto è diminuito costantemente, a causa della bassa redditività, del ruolo predominante degli intermediari e della scarsa partecipazione delle donne alle attività di commercializzazione.
Pur essendo zona agricola, infatti, oltre il 50% della popolazione non possiede terra, ma lavora su terreni di altri proprietari. Coloro che possiedono la terra, inoltre, sono sempre uomini.
Da alcuni anni, però, un gruppo di donne di Tlaola sta sviluppando una produzione agroecologica per salvaguardare e valorizzare il peperoncino serrano. Il peperoncino è coltivato su terrazze – necessarie data la pendenza dei rilievi montuosi in cui è situata Tlaola – e una serra è dedicata alla crescita delle piantine. Il gruppo ha creato un’ “impresa di economia sociale e solidale” che produce condimenti artigianali a base di peperoncino serrano essiccato al sole.
Il peperoncino serrano è piccolo (una volta maturo raggiunge i 5-7 cm di lunghezza), di colore verde e forma oblunga, a punta. Le piantine, coltivate da ottobre in serra, sono trasferite in campo tra dicembre e gennaio. La raccolta comincia in aprile, è realizzata a mano e avviene in più fasi. Inizialmente si raccolgono i peperoncini verdi, destinati al mercato. Una quantità minore, invece, rimane sulla pianta fino a giugno: i peperoncini si colorano di rosso e, dopo la raccolta, si fanno seccare al sole, si tostano e si destinano al consumo familiare o alla produzione dei condimenti. Questi, estremamente piccanti e dal piacevole aroma affumicato, si usano per insaporire carne, salse e sughi, per condire insalate o per accompagnare snack salati.

Torna all'archivio >
Chile serrano de Tlaola
El chile (Capsicum annuum) fue una de las primeras plantas cultivadas en Mesoamérica y domesticadas dentro del continente Americano, es uno de los principales productos consumidos diariamente en México. La comunidad Nahua de Tlaola (Puebla) produce tradicionalmente el chile serrano (y otros frutos de la tierra) cultivando sus plantas en terra- zas, como una alternativa para evitar la erosión de la tierra y sus nutrientes. El chile serrano es peque- ño (maduro llega a los 5-7 cm de largo), de color verde y forma oblonga con punta. Los chiles rojos se secan bajo el sol y son tostados para obtener una salsa seca que puede ser utilizada para sazonar carnes, salsas, condimentos y botanas saladas.

El Baluarte
El Baluarte de Slow Food ha sido impulsado por la empresa de economía social y solidaria Mopampa S. de RL “MI” (Mopampa significa “por ti” en lengua náhuatl), integrada por mujeres nahuas que cultivan de manera agroecológica el chile serrano y además lo trans- forman en diferentes tipos de salsas para generar una alternativa económica de ingreso para mujeres rurales e indígenas. El Baluarte ha nacido en el 2016 en el marco del proyecto “Slow Food y red de Terra Madre en México: Acciones y proyecciones en la lucha contra la pobreza rural y la desigualdad a través de la promoción y puesta en valor del patrimonio local de alimentos”. Actualmente sus acciones se centran en la produccion del chile sin pesticidas, limpieza de semillas para lograr producción orgánica, ecotecnias aplicadas al proceso pro- ductivo y sus instalaciones y generación de alianzas estratégicas con otras empresas sociales y organizaciones. Su objetivo para el periodo 2016-2018 es fortalecer la estrategia comer- cial de los productos Mopampa para poder transformarse en una empresa sustentable desde lo económico, lo productivo, lo social y lo educativo. Para lograrlo desarrollarán un estudio y estrategia de mercado, el registro de código de barras, el diseño e impresión de material de difusión, además de dar mantenimiento a sus instalaciones.

Productores
13 mujeres indígenas nahuas agrupadas en la empresa social de economía solidaria Mopampa

Baluarte apoyado por
Ford Foundation

En colaboración con
Comida Lenta A.C.
Slow Food Tlaola Kukuk

Responsables del Baluarte
Dalí Nolasco Cruz
tel. +52 1 222 4243722 dalinolascocruz@yahoo.com.mx
Il Presidio nasce nell’ambito del progetto “Slow Food e rete di Terra Madre in Messico: azioni e prospettive nella lotta contro la povertà rurale e la disuguaglianza attraverso la promozione e la valorizzazione del patrimonio alimentare locale”. Rappresentato dall’impresa di economia sociale e solidale Mopampa (parola che significa “per te” in nahuatl), coinvolge donne indigene nahua che coltivano il peperoncino serrano con tecniche agroecologiche e lo trasformano in diversi tipi di salse. Fin dall’inizio del progetto, le produttrici si concentrano sulla produzione agroecologica, sulla selezione della semente e sulla creazione di alleanze con altre aziende e orga- nizzazioni sociali. Grazie anche alla collaborazione con Slow Food, negli ultimi anni è stato sviluppato un pacchetto di attività per il rafforzamento della strategia commerciale dei prodotti di Mopampa, attraverso la creazione di nuove ricette, il miglioramento delle strutture delle produttrici, la realizzazione di uno studio di mercato, l’ottenimento del codice a barre e la partecipazione a fiere ed eventi in Messico e all’estero.


Area di produzione
Comune di Tlaola, Puebla

In collaborazione con
Slow Food Tlaola Kukuk

13 indigene nahua riunite nell’impresa di economia sociale e solidale Mopampa
Referente
Dali Nolasco Cruz
Tel. +52 7644881101 - 764 7647141
Fax +52 12224036942
dalinolascocruz@yahoo.com.mx
www.mopampa.com.mx/

Referente Slow Food
Horacio Torres De Ita
Tel. +52 1 222 283 50 75
horacio@slowfood.mx
www.colectivoeltorito.org
https://www.facebook.com/slowfoodcholula
https://www.facebook.com/tierra.sana.71
Il Presidio nasce nell’ambito del progetto “Slow Food e rete di Terra Madre in Messico: azioni e prospettive nella lotta contro la povertà rurale e la disuguaglianza attraverso la promozione e la valorizzazione del patrimonio alimentare locale”. Rappresentato dall’impresa di economia sociale e solidale Mopampa (parola che significa “per te” in nahuatl), coinvolge donne indigene nahua che coltivano il peperoncino serrano con tecniche agroecologiche e lo trasformano in diversi tipi di salse. Fin dall’inizio del progetto, le produttrici si concentrano sulla produzione agroecologica, sulla selezione della semente e sulla creazione di alleanze con altre aziende e orga- nizzazioni sociali. Grazie anche alla collaborazione con Slow Food, negli ultimi anni è stato sviluppato un pacchetto di attività per il rafforzamento della strategia commerciale dei prodotti di Mopampa, attraverso la creazione di nuove ricette, il miglioramento delle strutture delle produttrici, la realizzazione di uno studio di mercato, l’ottenimento del codice a barre e la partecipazione a fiere ed eventi in Messico e all’estero.


Area di produzione
Comune di Tlaola, Puebla

In collaborazione con
Slow Food Tlaola Kukuk

13 indigene nahua riunite nell’impresa di economia sociale e solidale Mopampa
Referente
Dali Nolasco Cruz
Tel. +52 7644881101 - 764 7647141
Fax +52 12224036942
dalinolascocruz@yahoo.com.mx
www.mopampa.com.mx/

Referente Slow Food
Horacio Torres De Ita
Tel. +52 1 222 283 50 75
horacio@slowfood.mx
www.colectivoeltorito.org
https://www.facebook.com/slowfoodcholula
https://www.facebook.com/tierra.sana.71

Territorio

NazioneMessico
RegionePuebla

Altre informazioni

CategorieOrtaggi e conserve vegetali