Oca di Twentse

Presidio Slow Food

Olanda

Overijssel

Razze animali e allevamento

Torna all'archivio >
Oca di Twentse

L’oca di Twentse è una razza di oca simile, sebbene sia più alta, alla sua antenata, l’oca Greylag. Di colore bianco o a chiazze grigie sulla schiena, è una razza adatta a più funzioni (per la carne, le uova, il piumino e le piume, il grasso e anche per il diserbo e per la guardia) con caratteristiche uniche, come la varietà a chiazze dagli occhi azzurri e l’inizio precoce della deposizione delle uova (a fine estate e inizio autunno). Proprio per la sua unicità, la tenera carne dei giovani paperi in passato era utilizzata per i piatti natalizi tradizionali. Era pratica diffusa consumarne le carni nel momento in cui le piume delle ali iniziavano a crescere (diventando i cosiddetti pennekuikens in olandese).
I maschi pesano circa 5,5 kg e le femmine 4,5 kg. Un tempo, le oche erano spiumate fino a quattro volte l’anno e, sebbene le piume bianche fossero considerate di maggior valore rispetto a quelle colorate, gli animali colorati erano più resistenti.
Nonostante le razze di oche fossero comuni nell’Europa nord-occidentale alla fine del periodo medioevale, la maggior parte delle razze regionali oggi è estinta. L’oca di Twentse è sopravvissuta insieme a poche altre: l’oca di Groninger, la Noord-Holland, la Zuidenaar e la Maas.
In base a documenti storici, sappiamo che localmente l’allevamento di oche era considerato più importante dell’allevamento del pollame. L’allevamento prevedeva il pascolo praticato dalle ragazze, le quali mettevano insieme allo scopo gruppi di oche, e i mercati annuali dedicati alle oche sono ancora ricordati in molti nomi di vie e piazze a Twentse e Achterhoek. Inoltre, antiche leggi regionali descrivevano nel dettaglio il numero di oche che potevano essere allevate da ciascuno e a quali condizioni, comprese le eventuali penali.
Il periodo di allevamento più intenso nelle regioni di Twentse e Achterhoek è quello tra il 1800 e il 1940: ogni anno, 30-40.000 oche erano vendute soprattutto in Inghilterra, fino a toccare un massimo di 60.000 nel 1887.
Allo scoppio della prima guerra mondiale, il commercio di oche con l’Inghilterra crollò completamente, senza mai più riprendersi.
Negli anni 1920-30, su consiglio del consulente di stato olandese per l’avicoltura P.J. Van Wijk, fu attuata una introgressione – sostanzialmente un’ibridazione – tra l’oca di Twentse e la razza lituana, più pesante, per rispondere alla domanda del vivace mercato tedesco. Poco dopo la seconda guerra mondiale, l’allevamento di oche nei Paesi Bassi scomparve quasi del tutto, ma fino alla metà degli anni ‘60, su scala molto più piccola, c’erano oche che erano ingrassate a Twente per essere poi commerciate in tutta la regione per gli arrosti tradizionali di Natale.
Intorno al 2000, le ultime oche di Twentse sono state inserite in un programma di allevamento e selezione sostenuto dalla Dutch Rare Breed Society e dalla Dutch Domestic Waterfowl Breeding Society. Nel 2015, circa 40 allevatori e 15 riproduttori avevano circa 125 capi. Nel frattempo, diverse oche hanno trovato nuovi allevatori nei dintorni e nell’area di Bentheim, in Germania.
Oggi, sebbene l’oca di Twentse sia allevata da molti riproduttori nei Paesi Bassi, il grosso della popolazione si trova ancora nella sua zona di origine, la parte orientale del paese verso il confine con la Germania: Twente, Achterhoek e fino a Drenthe.

Torna all'archivio >
L’allevamento di oche ha perso la sua posizione di rilievo nel settore agricolo olandese dedito a una sempre maggiore intensivizzazione, in cui è prevalso l’allevamento più redditizio di polli e bovini. Inoltre, la tradizione della celebrazione dell’oca di San Martino è scomparsa insieme ad altre tradizioni cattoliche, mentre la legge ha posto fine alla spiumatura delle oche vive. Le tendenze alimentari moderne hanno poi penalizzato l’arrosto di oca, proponendo alternative a basso contenuto di grassi, facili e veloci da preparare, come l’arrosto di pollo. I produttori odierni si trovano di fronte a molte difficoltà, anche alla luce delle nuove restrizioni legali sulla macellazione delle oche che ostacolano i piccoli allevatori.
Il Presidio è stato avviato per salvare questa razza tradizionale, allevata in modo estensivo intorno alle fattorie e nei frutteti, che consentono il pascolo tutto l’anno e la disponibilità di stagni per il benessere degli animali. Le oche sono nutrite con erba e cereali locali e, se tenute nei frutteti, anche con la frutta caduta a terra. Gli animali adulti sono prevalentemente tenuti in gruppi formati da 2-10 oche e un papero.
Per promuovere questa razza tradizionale nei Paesi Bassi, il Presidio organizza eventi nei ristoranti in cui si propone la carne dell’oca di Twentse, in particolare il giorno di San Martino (11 novembre), come voleva un tempo la tradizione, e a Natale. La carne dell’oca di Twentse è disponibile solo da novembre a gennaio.

Area di produzione
Twente, Achterhoek e fino a Drenthe, provincia di Overijssel.
I produttori
F.M.H. Von Bönninghausen
7666 LK Fleringen
Herinckhaveweg, 6
tel. +31(0)546624290
l.bonninghausen@planet.nl

G.W.A. Olijslager
7137 HN Lievelde
Scheidingsweg, 16
tel. +31(0)544461102
gerard.olijslager@kpnmail.nl

E.A. De Poel
7475 PN Markelo
Kappelaarsdijk, 5
tel. +31(0)547388125
+31(0)653977109
info@twentselandgans.nl

J. Ritsma
9363 XA Marum
Houtwal, 19
tel. +31(0)594642482
jritsma@xs4all.nl

R.L.T. Rongen
B-3930 Hamont (BELGIE)
Locht, 33
tel. +32(0)11446886
lochtersweide@outlook.be

H&J Van Vliet
9863 TE Doezum
Doezumertocht, 15
tel. +31(0)594610464
jolandavanvlietborn@planet.nl

A.H. Vrugteman
7495 SH Ambt-Delden
Hagenweg, 4
tel. +31(0)547262649
+31(06)-15575747
a.vrugteman@gmail.com
Responsabile Slow Food del Presidio
Geert Veenendaal
Tel. +31 620 964 596
g.g.veenendaal@gmail.com

Referente dei produttori del Presidio

Edgar de Poel
+31 (0)546 656906
stmaarten@twentselandgans.nl
L’allevamento di oche ha perso la sua posizione di rilievo nel settore agricolo olandese dedito a una sempre maggiore intensivizzazione, in cui è prevalso l’allevamento più redditizio di polli e bovini. Inoltre, la tradizione della celebrazione dell’oca di San Martino è scomparsa insieme ad altre tradizioni cattoliche, mentre la legge ha posto fine alla spiumatura delle oche vive. Le tendenze alimentari moderne hanno poi penalizzato l’arrosto di oca, proponendo alternative a basso contenuto di grassi, facili e veloci da preparare, come l’arrosto di pollo. I produttori odierni si trovano di fronte a molte difficoltà, anche alla luce delle nuove restrizioni legali sulla macellazione delle oche che ostacolano i piccoli allevatori.
Il Presidio è stato avviato per salvare questa razza tradizionale, allevata in modo estensivo intorno alle fattorie e nei frutteti, che consentono il pascolo tutto l’anno e la disponibilità di stagni per il benessere degli animali. Le oche sono nutrite con erba e cereali locali e, se tenute nei frutteti, anche con la frutta caduta a terra. Gli animali adulti sono prevalentemente tenuti in gruppi formati da 2-10 oche e un papero.
Per promuovere questa razza tradizionale nei Paesi Bassi, il Presidio organizza eventi nei ristoranti in cui si propone la carne dell’oca di Twentse, in particolare il giorno di San Martino (11 novembre), come voleva un tempo la tradizione, e a Natale. La carne dell’oca di Twentse è disponibile solo da novembre a gennaio.

Area di produzione
Twente, Achterhoek e fino a Drenthe, provincia di Overijssel.
I produttori
F.M.H. Von Bönninghausen
7666 LK Fleringen
Herinckhaveweg, 6
tel. +31(0)546624290
l.bonninghausen@planet.nl

G.W.A. Olijslager
7137 HN Lievelde
Scheidingsweg, 16
tel. +31(0)544461102
gerard.olijslager@kpnmail.nl

E.A. De Poel
7475 PN Markelo
Kappelaarsdijk, 5
tel. +31(0)547388125
+31(0)653977109
info@twentselandgans.nl

J. Ritsma
9363 XA Marum
Houtwal, 19
tel. +31(0)594642482
jritsma@xs4all.nl

R.L.T. Rongen
B-3930 Hamont (BELGIE)
Locht, 33
tel. +32(0)11446886
lochtersweide@outlook.be

H&J Van Vliet
9863 TE Doezum
Doezumertocht, 15
tel. +31(0)594610464
jolandavanvlietborn@planet.nl

A.H. Vrugteman
7495 SH Ambt-Delden
Hagenweg, 4
tel. +31(0)547262649
+31(06)-15575747
a.vrugteman@gmail.com
Responsabile Slow Food del Presidio
Geert Veenendaal
Tel. +31 620 964 596
g.g.veenendaal@gmail.com

Referente dei produttori del Presidio

Edgar de Poel
+31 (0)546 656906
stmaarten@twentselandgans.nl

Territorio

NazioneOlanda
RegioneOverijssel

Altre informazioni

CategorieRazze animali e allevamento