Moscato passito della Valle Bagnario di Strevi

Italia

Piemonte

Vino e vitigni

Torna all'archivio >
Moscato passito della Valle Bagnario di Strevi

Il paese di Strevi, patrimonio dell’UNESCO, lega la sua storia e le sue sorti al vino, in particolare al vino moscato. Secondo alcuni documenti storici, la Valle Bagnario – cru di eccellenza delle terre di Strevi – può essere identificata come la zona di origine del moscato passito. Questo vino e la particolare tecnica di appassimento adottata per produrlo sono i più antichi del Piemonte; lo riportano tracce scritte che testimoniano di un “vino da messa liquoroso” vinificato nel 1078 dai monaci della zona.
Per produrre il moscato passito si sceglie il fiore della vendemmia, ossia i grappoli più sani e spargoli, e si sistema in cassette e poi su graticci ad appassire in ambiente aperto, avendo cura di coprirlo durante la notte. Quando i grappoli hanno perso oltre il 50% del loro peso, le uve si pigiano e il mosto ricavato si mette a fermentare con parte delle bucce per estrarre i sentori e i profumi tipici del moscato passito che, dopo un affinamento in botti in legno per almeno 12 mesi, vive per decenni integro e potente.
La Valle Bagnario un tempo era chiamata ironicamente “valle degli sceicchi” perché i suoi viticoltori erano i più ricchi del territorio. Merito della qualità delle uve moscato che si raccolgono sulle vigne antiche e scoscese di quest’area, i cui sentori aromatici si sposano a un grande equilibrio gustativo: ricco, ma non stucchevole.
Il colore del moscato passito è giallo oro con riflessi ambrati e in bocca ha sapore dolce e armonico con predominanza di frutti maturi. Nonostante le sue pregiate caratteristiche, il Moscato passito della Valle Bagnario di Strevi rischia di scomparire: troppo lavoro e una remunerazione scarsa rispetto all’impegno per produrlo.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • Yes   No

Stagionalità

La raccolta delle uve avviene manualmente tra la fine di agosto e la metà di settembre. Il vino può essere immesso al consumo dopo 2 anni dalla vinificazione.

Torna all'archivio >
Il progetto riunisce i produttori storici della Valle Bagnario che hanno deciso di impegnarsi per promuovere il moscato passito della tradizione. Oltre ad impiegare le uve ottenute dai migliori appezzamenti e a rispettare il metodo produttivo tradizionale, completamente naturale e manuale, i produttori attuano una gestione sostenibile della vigna: tutelano i vecchi vigneti, non utilizzano diserbanti e disseccanti contro le erbe infestanti e solo nei momenti di maggiore gravità ricorrono a trattamenti fitosanitari usando esclusivamente prodotti a basso impatto ambientale.

Area di produzione
Valle Bagnario del comune di Strevi, provincia di Alessandria
Associazione Produttori Moscato Passito della Valle Bagnario di Strevi
Strevi (Al)
Piazza Matteotti, 8
tel. 348 4915998 - 348 0772729
vinipassitivallebagnario@interfree.it
www.vinipassitivallebagnario.interfree.it

Le aziende che aderiscono all’Associazione

Bagnario
di Giampaolo Ivaldi
Strevi (Al)
Regione Bagnario, 47
tel. 0144 363459 - 348 0772729
gpbagnario@tiscali.it
www.vinopassito.com

Bragagnolo Vini Passiti
di Silvio Bragagnolo
Strevi (Al)
Regione Bagnario, 33
tel. 0144 363510 - 339 4100056
info@bragagnolovini.com
www.bragagnolovinipassiti.com

Cà di Cicul
di Carla Cristina Salina
Strevi (Al)
Regione Cavannore, 19
tel. 0144 363653 - 331 8148303
ciculvini@libero.it
www.ciculvini.it

Cà Du Ruja
di Domenico Roglia
Strevi (Al)
Regione Bagnario, 43
tel. 0144 363352 - 348 4915998
rogliadomenico@interfree.it
www.rogliadomenico.wix.com/caduruja

Marenco
Strevi (Al)
Piazza Vittorio Emanuele, 10
tel. 0144 363133
info@marencovini.com
www.marencovini.com

Referente dei produttori del Presidio
Giampaolo Ivaldi
tel. 348 0772729
vinipassitivallebagnario@interfree.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Andrea Zoccheddu
tel. 347 4614226
azoccheddu@slowfoodgavi.it
Il progetto riunisce i produttori storici della Valle Bagnario che hanno deciso di impegnarsi per promuovere il moscato passito della tradizione. Oltre ad impiegare le uve ottenute dai migliori appezzamenti e a rispettare il metodo produttivo tradizionale, completamente naturale e manuale, i produttori attuano una gestione sostenibile della vigna: tutelano i vecchi vigneti, non utilizzano diserbanti e disseccanti contro le erbe infestanti e solo nei momenti di maggiore gravità ricorrono a trattamenti fitosanitari usando esclusivamente prodotti a basso impatto ambientale.

Area di produzione
Valle Bagnario del comune di Strevi, provincia di Alessandria
Associazione Produttori Moscato Passito della Valle Bagnario di Strevi
Strevi (Al)
Piazza Matteotti, 8
tel. 348 4915998 - 348 0772729
vinipassitivallebagnario@interfree.it
www.vinipassitivallebagnario.interfree.it

Le aziende che aderiscono all’Associazione

Bagnario
di Giampaolo Ivaldi
Strevi (Al)
Regione Bagnario, 47
tel. 0144 363459 - 348 0772729
gpbagnario@tiscali.it
www.vinopassito.com

Bragagnolo Vini Passiti
di Silvio Bragagnolo
Strevi (Al)
Regione Bagnario, 33
tel. 0144 363510 - 339 4100056
info@bragagnolovini.com
www.bragagnolovinipassiti.com

Cà di Cicul
di Carla Cristina Salina
Strevi (Al)
Regione Cavannore, 19
tel. 0144 363653 - 331 8148303
ciculvini@libero.it
www.ciculvini.it

Cà Du Ruja
di Domenico Roglia
Strevi (Al)
Regione Bagnario, 43
tel. 0144 363352 - 348 4915998
rogliadomenico@interfree.it
www.rogliadomenico.wix.com/caduruja

Marenco
Strevi (Al)
Piazza Vittorio Emanuele, 10
tel. 0144 363133
info@marencovini.com
www.marencovini.com

Referente dei produttori del Presidio
Giampaolo Ivaldi
tel. 348 0772729
vinipassitivallebagnario@interfree.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Andrea Zoccheddu
tel. 347 4614226
azoccheddu@slowfoodgavi.it