Mais biancoperla

Italia

Veneto

Cereali e farine

Torna all'archivio >
Mais biancoperla

Se c’era una regione italiana in cui non si poteva non realizzare un Presidio sul mais questa è il Veneto. Tutta la storia gastronomica di questa regione è legata fortemente a un piatto fondamentale quale la polenta. Nella patria del mais marano, comunemente, quando si parla di polenta si intende la polenta gialla. Eppure, fino al secondo dopoguerra, nel Polesine, nel Trevigiano e nel Veneziano si cucinava soprattutto una polenta bianca. Considerata di maggior pregio, divideva geograficamente la pianura e la collina dalla montagna, dove era diffusa quella gialla, più rustica e più adatta alle condizioni agronomiche e pedologiche.
Il mais utilizzato è il biancoperla, una popolazione locale acclimatatasi in questa parte della pianura veneta da tempo: Giacomo Agostinetti, agronomo di Cimadolmo, nei suoi Cento e dieci ricordi che formano il buon fattor di villa, editi a fine Seicento, segnala la presenza diffusa di un sorgoturco bianco, specie nei “quartieri della Piave”. La sua massiccia diffusione si colloca nella seconda metà dell’Ottocento, grazie anche alla sua maggiore conservabilità. Le pannocchie sono affusolate, allungate, con grandi chicchi bianco perlacei e brillanti, vitrei, si ricava la polenta bianca detta anche “di Treviso”, fine, delicata e saporita. Nel 1950 si contavano oltre 50 mila ettari di coltivi.
La polenta bianca si accompagnava a diversi piatti e nelle campagne si usava consumarla con il latte freddo, ottenendo una sorta di semolino: i patugoi o pestarei nell’area collinare e pedemontana, i tacoi della pianura. Ideale e insuperabile il suo abbinamento con i piatti di pesce povero di fiume e di laguna: marson, schie, moeche, masenete, gamberi, baccalà nelle sue diverse preparazioni. Sono quasi fattori di identità culturale, specie nelle aree collinari, due piatti: polenta e speo e polenta e osei. Eppure il mais bianco ha rischiato seriamente l’estinzione.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • Yes   No

Stagionalità

La raccolta del mais avviene da agosto a settembre ma come farina può essere reperito tutto l'anno.

Torna all'archivio >
Negli anni Cinquanta le varietà ibride farinose, più produttive, soppiantarono le coltivazioni ottenute dalle varietà a impollinazione libera come il biancoperla, dalle rese più basse. Alcuni coltivatori, in particolare l’azienda Bellio di Silea, continuarono a coltivare il biancoperla conservandone la semente. Oggi, un gruppo di agricoltori riuniti in un’associazione con una sua sede presso l’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore “Domenico Sartor” di Castelfranco Veneto, mettendo a frutto il lavoro di selezione dell’Istituto di Genetica e Sperimentazione Agraria Strampelli di Lonigo, ha recuperato e nuovamente coltivato gli ecotipi originari di biancoperla.
L’obiettivo del Presidio è migliorare la qualità della farina di mais biancoperla e diffonderne la conoscenza. In particolare sarà valorizzata la macinazione a pietra – già praticata in passato – che esalta le ottime qualità organolettiche del prodotto.


Area di produzione
Province di Treviso, Padova,Venezia e Rovigo.

Presidio sostenuto da
Regione Veneto



Le Barbarighe
di Leonardo Gagliardo
San Martino di Venezze (Ro)
Via Barbarighe, 1700
Tel. 0425 99383
gagliardo_leonardo@libero.it

Borgoluce
Susegana (Tv)
Località Musile, 2
Tel. 0438 435287
info@borgoluce.it

Mauro Celeghin
Noventa di Piave (Ve)
Via Guaiane, 73
tel 339 8016483
lillicross@alice.it

Cenetae
Azienda dell’Istituto Diocesano
per il Sostentamento del Clero
Vittorio Veneto (Tv)
Via Jacopo Stella, 34
Tel. 0438 552043 - 949399
direzione@idsc-vv.it

Francesco De’ Tacchi
Grantortino di Gazzo Padovano (Pd)
Via Garibaldi, 54
Tel. 049 599067 - 6088477
ufficio.commerciale@detacchi.it

Daniel Feltrin
Trevignano
Via Colombere, 3
Tel. 349 6957119
daniel_sana@hotmail.com

Hausmann-Rizzetti
di Renato Ballan
Castelfranco Veneto (Tv)
Via San Giorgio, 105
Tel. 0423 494219
346 3797959
mais@biancoperla.it

Istituto agrario Sartor
Castelfranco Veneto (Tv)
Via Postioma, 17
Tel. 0423 490615
posta@istitutoagrariosartor.gov.it

Istituto agrario Duca degli Abruzzi
Padova
Via Merlin, 1
Tel. 049 8685455
pdis00600@istruzione.it

Lucia Paccagnella
Villafranca Padovana (Pd)
Via Scalona, 18
Tel. 049 6890420
paccagnella.lucia@gmail.com

Solcodritto
di Filippo Bano
Loreggia (Pd)
Via San Pio X, 45
Tel. 049 9355281
340 9430273
solcodritto@live.it

Le Sorgenti
di Costantino Sommariva
Godega di Sant’Urbano (Tv)
Via San Marco, 15
Tel. 0438 783271

Tenuta Civranetta
di Guido Fidora
Via Marconi Pegolotte (Ve)
Tel. 0426 509136
339 1893457
fidora@libero.it
Referente dei produttori del Presidio
Renato Ballan
tel. 346 3797959
mais@biancoperla.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Danilo Gasparini
Tel. 346 8611122
danilo.gasparini@unipd.it
Negli anni Cinquanta le varietà ibride farinose, più produttive, soppiantarono le coltivazioni ottenute dalle varietà a impollinazione libera come il biancoperla, dalle rese più basse. Alcuni coltivatori, in particolare l’azienda Bellio di Silea, continuarono a coltivare il biancoperla conservandone la semente. Oggi, un gruppo di agricoltori riuniti in un’associazione con una sua sede presso l’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore “Domenico Sartor” di Castelfranco Veneto, mettendo a frutto il lavoro di selezione dell’Istituto di Genetica e Sperimentazione Agraria Strampelli di Lonigo, ha recuperato e nuovamente coltivato gli ecotipi originari di biancoperla.
L’obiettivo del Presidio è migliorare la qualità della farina di mais biancoperla e diffonderne la conoscenza. In particolare sarà valorizzata la macinazione a pietra – già praticata in passato – che esalta le ottime qualità organolettiche del prodotto.


Area di produzione
Province di Treviso, Padova,Venezia e Rovigo.

Presidio sostenuto da
Regione Veneto



Le Barbarighe
di Leonardo Gagliardo
San Martino di Venezze (Ro)
Via Barbarighe, 1700
Tel. 0425 99383
gagliardo_leonardo@libero.it

Borgoluce
Susegana (Tv)
Località Musile, 2
Tel. 0438 435287
info@borgoluce.it

Mauro Celeghin
Noventa di Piave (Ve)
Via Guaiane, 73
tel 339 8016483
lillicross@alice.it

Cenetae
Azienda dell’Istituto Diocesano
per il Sostentamento del Clero
Vittorio Veneto (Tv)
Via Jacopo Stella, 34
Tel. 0438 552043 - 949399
direzione@idsc-vv.it

Francesco De’ Tacchi
Grantortino di Gazzo Padovano (Pd)
Via Garibaldi, 54
Tel. 049 599067 - 6088477
ufficio.commerciale@detacchi.it

Daniel Feltrin
Trevignano
Via Colombere, 3
Tel. 349 6957119
daniel_sana@hotmail.com

Hausmann-Rizzetti
di Renato Ballan
Castelfranco Veneto (Tv)
Via San Giorgio, 105
Tel. 0423 494219
346 3797959
mais@biancoperla.it

Istituto agrario Sartor
Castelfranco Veneto (Tv)
Via Postioma, 17
Tel. 0423 490615
posta@istitutoagrariosartor.gov.it

Istituto agrario Duca degli Abruzzi
Padova
Via Merlin, 1
Tel. 049 8685455
pdis00600@istruzione.it

Lucia Paccagnella
Villafranca Padovana (Pd)
Via Scalona, 18
Tel. 049 6890420
paccagnella.lucia@gmail.com

Solcodritto
di Filippo Bano
Loreggia (Pd)
Via San Pio X, 45
Tel. 049 9355281
340 9430273
solcodritto@live.it

Le Sorgenti
di Costantino Sommariva
Godega di Sant’Urbano (Tv)
Via San Marco, 15
Tel. 0438 783271

Tenuta Civranetta
di Guido Fidora
Via Marconi Pegolotte (Ve)
Tel. 0426 509136
339 1893457
fidora@libero.it
Referente dei produttori del Presidio
Renato Ballan
tel. 346 3797959
mais@biancoperla.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Danilo Gasparini
Tel. 346 8611122
danilo.gasparini@unipd.it

Territorio

NazioneItalia
RegioneVeneto

Altre informazioni

CategorieCereali e farine