Giglietto di Palestrina e Castel San Pietro Romano

Italia

Lazio

Dolci

Torna all'archivio >
Giglietto di Palestrina e Castel San Pietro Romano

Farina, zucchero e uova. Non serve altro per fare i giglietti, biscotti dagli ingredienti semplici che affondano le loro origini nella storia. I giglietti sono infatti legati alle sorti della nobilità romana, in particolare a quelle della famiglia Barberini, signori di Palestrina (Lazio).
Casata influente, i Barberini vantano tra i discendenti un Papa, Urbano VIII che, durante il suo pontificato, decide di acquistare la cittadina di Palestrina dai principi Colonna e trasformarla in sede nobiliare della famiglia. Esiliati a Parigi alla corte di Luigi XIV (perché accusati di malgoverno), i Barberini conoscono qui i giglietti, biscotti a forma di giglio, simbolo della dinastia francese dei Borbone. Una volta tornati a Palestrina, i pasticceri di corte iniziano a replicarli, sostituendo però il giglio con le api, simbolo sullo stemma di famiglia. Le api però non hanno successo e, così, i biscotti tornano alla loro originaria forma di giglio, tramandata fino ai giorni nostri.
Nonostante la semplicità degli ingredienti e la breve cottura, la lavorazione del giglietto richiede una manualità particolare, tramandata da poche famiglie. Un prodotto ricco di storia e poco conosciuto al di fuori dal contesto locale, che rischia di scomparire per la difficoltà della tecnica.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo

Stagionalità

il giglietto è disponibile tutto l’anno.

Torna all'archivio >
Ancora oggi alcuni forni di Palestrina e Castel San Pietro portano avanti questa tradizione amalgamando sapientemente i tre ingredienti e intrecciando pazientemente l'impasto per dare al biscotto la forma di giglio, un'arte che mantiene la forma perfetta durante la lieve cottura. Leggermente dorati, secchi e fragranti, si conservano per un paio di settimane. Il disciplinare del Presidio prevede l'impiego di materie prime locali e di qualità, per promuovere al meglio il lavoro degli ultimi artigiani rimasti.

Area di produzione
Comuni di Palestrina e Castel San Pietro, provincia di Roma

Presidio sostenuto da
Regione Lazio, Arsial, Gal Castelli Romani, Comune di Palestrina, Comune di San Pietro Romano, Provincia di Roma
Panificio Eredi Fiasco di Laura Fiasco
Castel San Pietro Romano (Rm)
Borgo San Pietro
Tel. 06 9536393
5laura9@tiscali.it

Panificio Alimentari Salomone di Monica Salomone
Palestrina (Rm)
Piazza Gregorio Pantanelli, 3
tel. 06 9537656
dolciprenestini@hotmail.com

è possibile acquistare il giglietto anche presso l’archeo-mercato della Terra di Tivoli e Valle dell’Aniene
https://www.fondazioneslowfood.com/it/mercati-della-terra-slow-food/mercato-della-terra-di-tivoli/
Referente dei produttori
Erminia Fiasco
tel. 349 5608521
pirilli61@hotmail.it

Responsabile Slow Food
Gabriella Cinelli
Tel. 348 3029144
cinelligabriella@gmail.com

Massimo Grossi
Tel. 349 5608521
massimog@gmail.com
Ancora oggi alcuni forni di Palestrina e Castel San Pietro portano avanti questa tradizione amalgamando sapientemente i tre ingredienti e intrecciando pazientemente l'impasto per dare al biscotto la forma di giglio, un'arte che mantiene la forma perfetta durante la lieve cottura. Leggermente dorati, secchi e fragranti, si conservano per un paio di settimane. Il disciplinare del Presidio prevede l'impiego di materie prime locali e di qualità, per promuovere al meglio il lavoro degli ultimi artigiani rimasti.

Area di produzione
Comuni di Palestrina e Castel San Pietro, provincia di Roma

Presidio sostenuto da
Regione Lazio, Arsial, Gal Castelli Romani, Comune di Palestrina, Comune di San Pietro Romano, Provincia di Roma
Panificio Eredi Fiasco di Laura Fiasco
Castel San Pietro Romano (Rm)
Borgo San Pietro
Tel. 06 9536393
5laura9@tiscali.it

Panificio Alimentari Salomone di Monica Salomone
Palestrina (Rm)
Piazza Gregorio Pantanelli, 3
tel. 06 9537656
dolciprenestini@hotmail.com

è possibile acquistare il giglietto anche presso l’archeo-mercato della Terra di Tivoli e Valle dell’Aniene
https://www.fondazioneslowfood.com/it/mercati-della-terra-slow-food/mercato-della-terra-di-tivoli/
Referente dei produttori
Erminia Fiasco
tel. 349 5608521
pirilli61@hotmail.it

Responsabile Slow Food
Gabriella Cinelli
Tel. 348 3029144
cinelligabriella@gmail.com

Massimo Grossi
Tel. 349 5608521
massimog@gmail.com

Territorio

NazioneItalia
RegioneLazio

Altre informazioni

CategorieDolci