Fagiolini secchi svizzeri

Svizzera

Berne

Sankt Gallen

Zürich

Legumi

Torna all'archivio >
Fagiolini secchi svizzeri

Nella Svizzera tedesca essiccare frutta e verdura è stato, da sempre, un metodo di conservazione molto diffuso, in particolare durante la Seconda guerra mondiale, quando ogni ettaro coltivabile era seminato per assicurare sufficienti quantità di cibo alla popolazione. Mele, pere, frutta selvatica, patate, fagioli e fagiolini verdi erano raccolti ancora croccanti, mondati, cotti in acqua e fatti essiccare, così da avere una sostanziosa scorta di proteine e sali minerali per il periodo invernale. Per tutto il Dopoguerra i fagiolini verdi, ricchi di proteine e sostanze minerali, sono stati un ortaggio molto diffuso.
In particolare, nei cantoni germanofoni di Berna, Basilea, Zurigo, Soletta, Svitto e San Gallo, si usava raccogliere fagiolini verdi e trasformarli nei cosiddetti Dörrbohnen, i fagiolini essiccati (da Dörren, essiccare, e Böhnen, fagioli e fagiolini).
La preparazione dei Dörrbohnen è semplice e si caratterizza per un’essiccazione leggera, a temperature molto basse che non superano i 30° C. Una volta essiccati, possono conservarsi per molto tempo – anche un paio di anni – e, prima di essere cucinati, devono essere messi in ammollo per qualche ora.
Questo metodo di conservazione, tanto antico quanto naturale, permette di preparare piatti saporiti e ricchi di vitamine in qualsiasi stagione dell’anno. Il consumo dei Dörrbohnen è legato a tutta la cucina svizzera centrale e settentrionale, sia quella povera delle zuppe rustiche, sia quella più raffinata della classica Bernerplatte, a base di vari tagli di carne bovina e suina stufati o insaccati, serviti con verdure lessate come patate e carote, crauti e fagiolini verdi, appunto.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >
La recente industrializzazione del processo di trasformazione e l'introduzione di varietà ibride di origine straniera (che danno una resa maggiore) hanno messo a rischio la sopravvivenza di questa tradizione.
Anche la coltivazione di fagiolini in Svizzera tedesca è stata progressivamente abbandonata e, oggi, gran parte del prodotto presente nel mercato arriva soprattutto dalla Cina.
Con il Presidio un gruppo di produttori, di cui alcuni impegnati nella coltivazione e altri nell'essiccazione, coltivano esclusivamente varietà tradizionali svizzere di fagiolini verdi - come la Berner Landfrau, la Saxa, la Limka e la Victoire - secondo metodi biologici e li fanno essiccare in piccoli laboratori artigianali.
Il Presidio dei fagiolini essiccati nasce, quindi, con lo scopo di preservare la coltivazione dei fagiolini in Svizzera, promuovere l'essiccazione artigianale del prodotto e, di conseguenza, proteggere l'autenticità delle ricette regionali tradizionali.

Area di produzione
Cantoni di Berna, Basilea, Zurigo, Soletta, Svitto, San Gallo (Svizzera tedesca)

Presidio sostenuto da
Coop Svizzera
Coltivatori
Steinmann Joseph
6260 Reiden

Erni Beat
6265 Roggliswi

Achermann Thomas
6263 Richenthal

Geiser Adolf
6265 Roggliswi

Richard Gerhard
4923 Wynau

Fondazione Mansio, Münsterlingen
info@mansio.ch, www.mansio.ch

Produttori
Biomanufkatur Grünboden
Frühauf Urs und Christine
6264 Pfaffnau
tel. +41 0627541562
info@gruenboden.ch
www.gruenboden.ch

̈Öpfelfarm
di Roland e Monika Kauderer
Steinebrunn, Olmishausen
tel. +41 71 4700123
fax. +41 71 4700124
kauderer@oepfelfarm.ch
www.oepfelfarm.ch
Referente dei produttori
Frühauf Urs und Christine
tel. +41 0627541562
info@gruenboden.ch
www.gruenboden.ch

Referente Slow Food
Giuseppe Domeniconi
tel. +41 562228915
domeniconi@sulcons.com
La recente industrializzazione del processo di trasformazione e l'introduzione di varietà ibride di origine straniera (che danno una resa maggiore) hanno messo a rischio la sopravvivenza di questa tradizione.
Anche la coltivazione di fagiolini in Svizzera tedesca è stata progressivamente abbandonata e, oggi, gran parte del prodotto presente nel mercato arriva soprattutto dalla Cina.
Con il Presidio un gruppo di produttori, di cui alcuni impegnati nella coltivazione e altri nell'essiccazione, coltivano esclusivamente varietà tradizionali svizzere di fagiolini verdi - come la Berner Landfrau, la Saxa, la Limka e la Victoire - secondo metodi biologici e li fanno essiccare in piccoli laboratori artigianali.
Il Presidio dei fagiolini essiccati nasce, quindi, con lo scopo di preservare la coltivazione dei fagiolini in Svizzera, promuovere l'essiccazione artigianale del prodotto e, di conseguenza, proteggere l'autenticità delle ricette regionali tradizionali.

Area di produzione
Cantoni di Berna, Basilea, Zurigo, Soletta, Svitto, San Gallo (Svizzera tedesca)

Presidio sostenuto da
Coop Svizzera
Coltivatori
Steinmann Joseph
6260 Reiden

Erni Beat
6265 Roggliswi

Achermann Thomas
6263 Richenthal

Geiser Adolf
6265 Roggliswi

Richard Gerhard
4923 Wynau

Fondazione Mansio, Münsterlingen
info@mansio.ch, www.mansio.ch

Produttori
Biomanufkatur Grünboden
Frühauf Urs und Christine
6264 Pfaffnau
tel. +41 0627541562
info@gruenboden.ch
www.gruenboden.ch

̈Öpfelfarm
di Roland e Monika Kauderer
Steinebrunn, Olmishausen
tel. +41 71 4700123
fax. +41 71 4700124
kauderer@oepfelfarm.ch
www.oepfelfarm.ch
Referente dei produttori
Frühauf Urs und Christine
tel. +41 0627541562
info@gruenboden.ch
www.gruenboden.ch

Referente Slow Food
Giuseppe Domeniconi
tel. +41 562228915
domeniconi@sulcons.com

Territorio

NazioneSvizzera
RegioneBerneSankt GallenZürich

Altre informazioni

CategorieLegumi