Carciofo di Montelupone

Italia

Marche

Ortaggi e conserve vegetali

Torna all'archivio >
Carciofo di Montelupone

In provincia di Macerata cresce il carciofo di Montelupone, noto anche come "scarciofeno".
Di colore violaceo con striature verdastre, ha dimensioni più piccole rispetto alla media e non ha peluria interna né spine esterne. Caratteristico dell’omonimo comune, è una varietà tardiva e si differenzia in due ecotipi: la varietà precoce con foglie dal contorno gentile (non seghettate) e più produttiva si raccoglie dalla fine di marzo; l’altro ecotipo ha foglie più seghettate, una dimensione della pianta più piccola e si raccoglie più tardi.
Quando la pianta è giovane, arriva a produrre dieci capolini (inflorescenze del carciofo), ma dopo qualche anno scende ad appena quattro. A causa di questo rapido calo produttivo e della resa più bassa della media (5,5 tonnellate per ettaro, a differenza, per esempio, del romanesco che arriva a 10 tonnellate), il carciofo di Montelupone è conosciuto solo a livello locale ed è distribuito in una zona limitata, nonostante la sua altissima qualità.
Tuttavia, grazie al gusto saporito e molto dolce, è protagonista di molti piatti tipici, come le tagliatelle ai carciofi, i carciofi fritti e i carciofi alla giudìa. Storicamente, a Montelupone, i primi capolini, quelli più grandi, sono cucinati in padella interi con finocchio selvatico, foglie di aglio fresco, varie erbe aromatiche locali, olio, sale e vino bianco, mentre i capolini più piccoli sono scottati e poi messi sott’olio.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo

Stagionalità

La raccolta è scalare e si svolge nei mesi di aprile e maggio

Torna all'archivio >
Nelle campagne di Montelupone i contadini coltivano i due ecotipi di questa varietà di carciofo principalmente per il consumo familiare, preservando così la biodiversità locale.
I produttori del Presidio sono riuniti nell’associazione "Produttori del Carciofo di Montelupone" che si è dotata di un disciplinare in linea con la filosofia di Slow Food, prevedendo il divieto dell’uso di concimi e diserbanti chimici di sintesi, di ormoni e di altri stimolanti della crescita.
Tra una coltivazione di carciofo e la successiva, inoltre, è necessario reintegrare la fertilità del suolo, coltivando per almeno due anni specie vegetali ad azione biocida come ad esempio alcune leguminose.

Area di produzione
Il territorio collinare del comune di Montelupone, a circa 250 metri di altitudine

Presidio sostenuto da
Comune di Montelupone, Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano
Celestino Antonelli
Montelupone (Mc)
Via Fontevecchia, 3
tel. 0733 226562 - 347 4219350

Marisa Cipriani
Montelupone (Mc)
Via Fosso, 1
Tel. 0733 226368 - 348 6541107
marisa.cipriani@alice.it

Stefano Giustozzi
Montelupone (Mc)
Via Acquare, 4
tel. 0733 226529 - 345 5733034
ste-8.8@hotmail.it

Marco Malgrande
Montelupone (Mc)
Contrada San Matteo, 3
tel. 339 6027307
info@ilseguito.it

Manuel Mandolesi
Montelupone (Mc)
Contrada Traversa Piani
tel. 388 9456950
manuel.mandolesi@gmail.com

Sergio Romitelli
Montelupone (Mc)
Via San Biagio, 2
Tel. 0733 226010 - 345 7101514
mirco.romitelli@libero.it

Valeriano Stortini
Montelupone (Mc)
Via Forte Ianni, 6/A
Tel. 0733 226308 - 340 2492855

Brunella Vaccarini
Montelupone (Mc)
Via Canneggiano, 8
Tel. 0733 226376 - 320 0424260
massi.giro@libero.it
Responsabile Slow Food
Antonello Loreto
tel. 329 2277746
antonello.loreto@alice.it

Referente dei produttori
Marisa Cipriani
tel. 0733 226368 - 348 6541107
marisa.cipriani@alice.it
Nelle campagne di Montelupone i contadini coltivano i due ecotipi di questa varietà di carciofo principalmente per il consumo familiare, preservando così la biodiversità locale.
I produttori del Presidio sono riuniti nell’associazione "Produttori del Carciofo di Montelupone" che si è dotata di un disciplinare in linea con la filosofia di Slow Food, prevedendo il divieto dell’uso di concimi e diserbanti chimici di sintesi, di ormoni e di altri stimolanti della crescita.
Tra una coltivazione di carciofo e la successiva, inoltre, è necessario reintegrare la fertilità del suolo, coltivando per almeno due anni specie vegetali ad azione biocida come ad esempio alcune leguminose.

Area di produzione
Il territorio collinare del comune di Montelupone, a circa 250 metri di altitudine

Presidio sostenuto da
Comune di Montelupone, Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano
Celestino Antonelli
Montelupone (Mc)
Via Fontevecchia, 3
tel. 0733 226562 - 347 4219350

Marisa Cipriani
Montelupone (Mc)
Via Fosso, 1
Tel. 0733 226368 - 348 6541107
marisa.cipriani@alice.it

Stefano Giustozzi
Montelupone (Mc)
Via Acquare, 4
tel. 0733 226529 - 345 5733034
ste-8.8@hotmail.it

Marco Malgrande
Montelupone (Mc)
Contrada San Matteo, 3
tel. 339 6027307
info@ilseguito.it

Manuel Mandolesi
Montelupone (Mc)
Contrada Traversa Piani
tel. 388 9456950
manuel.mandolesi@gmail.com

Sergio Romitelli
Montelupone (Mc)
Via San Biagio, 2
Tel. 0733 226010 - 345 7101514
mirco.romitelli@libero.it

Valeriano Stortini
Montelupone (Mc)
Via Forte Ianni, 6/A
Tel. 0733 226308 - 340 2492855

Brunella Vaccarini
Montelupone (Mc)
Via Canneggiano, 8
Tel. 0733 226376 - 320 0424260
massi.giro@libero.it
Responsabile Slow Food
Antonello Loreto
tel. 329 2277746
antonello.loreto@alice.it

Referente dei produttori
Marisa Cipriani
tel. 0733 226368 - 348 6541107
marisa.cipriani@alice.it

Territorio

NazioneItalia
RegioneMarche

Altre informazioni

CategorieOrtaggi e conserve vegetali