Asparago violetto di Albenga - Presìdi Slow Food - Fondazione Slow Food

Asparago violetto di Albenga

Inconfondibile, per i turioni medio-grossi e il colore viola intenso che sfuma gradatamente scendendo verso la base, l’asparago violetto d’Albenga è una varietà unica al mondo. Privo della fibrosità tipica di altri asparagi, in bocca è morbido e burroso. Le preparazioni più adatte a risaltare le sue caratteristiche sono quelle delicate. E’ ottimo appena lessato e intinto in un extravergine di olive taggiasche, ma accompagna bene anche pesci lessi, al vapore o al forno, carni bianche e salse raffinate. La sua coltivazione è completamente manuale.

Area di produzione: pianura di Albenga (provincia di Savona)
Stagionalità: la raccolta inizia a San Giuseppe (19 marzo) e si protrae fino a San Giovanni (24 giugno).