Antiche varietà di fichi di Djebba

Presidio Slow Food

Tunisia

Frutta fresca, secca e derivati

Torna all'archivio >
Antiche varietà di fichi di Djebba

Arroccati sulle alture del Mont el Gorrâa, in Tunisia, a 600 metri sul livello del mare, i giardini dell’oasi di Djebba el Olia formano un sistema agroforestale unico. Le comunità che vivono qui hanno modellato questo paesaggio montuoso a loro vantaggio, integrando l’agricoltura su terrazze create da formazioni geologiche naturali.
Questi giardini storici hanno dato il via a un boom agricolo. Il sistema di condivisione dell’acqua ereditato dal periodo romano mostra chiaramente l’importanza attribuita agli alberi da frutto in quel periodo. Negli antichi frutteti, gli alberi di fico erano sempre associati ad altre colture da frutto come olive, mele, cotogne e uva.
Il piccolo villaggio di Djebba è unico per il gran numero di varietà di fichi. Tutti gli alberi di fico sono coltivati per stirpe secondo le regole di una legge consuetudinaria specifica del villaggio. I frutti sono noti per il loro sapore dolce e mieloso e per la polpa morbida e succosa, oltre a rappresentare una buona fonte di vitamine e minerali.
Il Presidio comprende 17 varietà di fichi: Bouhouli, Bouharrag, Boukhobza, Dgagli Abiadh, Dgagli Akdhar, Fawari, Garai, Khartoumi, Khenziri, Nemri, Soltani Abiadh, Soltani Ahmer, Wahchi, Wahrani, Zergui, Zidi e Zidi Artab. La maggior parte della produzione (80%) è costituita dalla varietà Bouhouli, mentre le altre varietà costituiscono il restante 20%.
Gli alberi di fico si propagano facilmente per talea, prelevata durante l’autunno da alberi sani selezionati. La preparazione del terreno e la manutenzione dell’appezzamento di fichi sono fondamentali per garantire il successo della coltura. Quando si pianta, oltre agli alberi di fico, è importante includere alcuni alberi di caprifoglio: Questi possono produrre i fiori maschili necessari per l’impollinazione del fico e la conseguente produzione di frutti.
In inverno, il letame organico del bestiame viene applicato al terreno, mentre le leguminose piantate tra i filari proteggono il terreno dall’erosione e lo arricchiscono di azoto. Gli alberi di fico devono essere irrigati periodicamente tra maggio e metà settembre per evitare che i frutti scoppino.
La durata della raccolta dei fichi a Djebba varia di anno in anno, a seconda delle condizioni climatiche. Di solito inizia nella seconda metà di giugno e si protrae fino a metà luglio per la raccolta del Bither (primo periodo di fruttificazione) e riprende all’inizio di agosto e continua fino a metà settembre per la produzione del Karmous (secondo periodo di fruttificazione). La raccolta viene effettuata a mano, tenendo i frutti per il gambo con grande attenzione. I frutti vengono raccolti in base al loro stadio di maturazione e al mercato a cui sono destinati.
I fichi di Djebba sono un frutto versatile che può essere utilizzato in una varietà di piatti. Possono essere consumati freschi, essiccati o trasformati in marmellata. Solo i fichi autunnali (Karmous) vengono utilizzati per l’essiccazione. Vengono raccolti quando sono completamente maturi, o addirittura troppo maturi e rugosi, quindi vengono posti su una rete in pieno sole. I fichi non devono essere girati, altrimenti si induriscono, e si essiccano fino a otto giorni. I fichi secchi si presentano in due forme. Chriha significa che i fichi sono tagliati come stelle, mentre Gabab significa che i fichi mantengono la loro forma originale. I fichi secchi possono anche essere macerati in olio d’oliva per migliorarne il sapore, la qualità e la conservabilità.
Durante la Festa di Elkarmous, che si svolge ogni anno in agosto, l’intera comunità di Djebba e i tunisini di tutto il Paese celebrano il fico e le sue diverse varietà in molti modi tradizionali.

Torna all'archivio >
Il Presidio delle Antiche Varietà di Fichi di Djebba segue un approccio partecipativo, aiutando i produttori a unire le forze per proteggere e promuovere le numerose varietà di fichi del villaggio e i numerosi prodotti artigianali legati alla storia e alla cultura della comunità. Ogni varietà di fichi di Djebba ha un sapore, un colore e una forma diversi e tutti sono coltivati a Djebba da molti anni. Gli abitanti di Djebba sono riusciti a proteggere le varietà di fichi continuando a coltivarle e facendo in modo che nessuna di esse scompaia, proteggendo e preservando la biodiversità locale e contribuendo a rendere Djebba un'area agrobiodiversa unica nel suo genere.

AREA DI PRODUZIONE:

Oasi di Djebba el Olia, regione di Bājah, Tunisia nord-occidentale
Attualmente sono 11 i produttori coinvolti nel Presidio:

Djebbi Faouzi

Djebbi Anwar

Djebbi Aous

Djebbi Monia

Bejaoui Oumeyma

Bejaoui Wassila

Djebbi Adballah

Djebbi Imen

Djebbi Saida

Maddouri Afef

Sliti Marwa
Faouzi Djebbi

gda.djebba@gmail.com

+ 21698575828
Il Presidio delle Antiche Varietà di Fichi di Djebba segue un approccio partecipativo, aiutando i produttori a unire le forze per proteggere e promuovere le numerose varietà di fichi del villaggio e i numerosi prodotti artigianali legati alla storia e alla cultura della comunità. Ogni varietà di fichi di Djebba ha un sapore, un colore e una forma diversi e tutti sono coltivati a Djebba da molti anni. Gli abitanti di Djebba sono riusciti a proteggere le varietà di fichi continuando a coltivarle e facendo in modo che nessuna di esse scompaia, proteggendo e preservando la biodiversità locale e contribuendo a rendere Djebba un'area agrobiodiversa unica nel suo genere.

AREA DI PRODUZIONE:

Oasi di Djebba el Olia, regione di Bājah, Tunisia nord-occidentale
Attualmente sono 11 i produttori coinvolti nel Presidio:

Djebbi Faouzi

Djebbi Anwar

Djebbi Aous

Djebbi Monia

Bejaoui Oumeyma

Bejaoui Wassila

Djebbi Adballah

Djebbi Imen

Djebbi Saida

Maddouri Afef

Sliti Marwa
Faouzi Djebbi

gda.djebba@gmail.com

+ 21698575828

Territorio

NazioneTunisia

Altre informazioni

CategorieFrutta fresca, secca e derivati